Nuove caserme dei carabinieri in arrivo

Spazio a nuove caserme dei carabinieri nel Miranese. Alcuni Comuni, infatti, si stanno attrezzando per realizzarne di nuove, che andranno a sostituire o ad aumentare quelle esistenti. Ora ce ne sono quattro sparse nel comprensorio, Mirano, Noale, Scorzè e Spinea, che in futuro arriveranno a cinque con Martellago, dove l’iter per costruirla è già avanzato. A Spinea, invece, ne nascerà una nuova di zecca, mentre Mirano pensa di farne una più grande, magari inglobando anche polizia locale e guardia di finanza. Insomma, tante idee in piedi. Vediamo a che punto sono e quali sono le prossime mosse dei Comuni. Partiamo da Martellago, dove entro la fine del 2009 i cantieri potrebbero essere aperti. La struttura sarà costruita vicino al magazzino comunale di via Roma e potrà contenere un massimo di dieci carabinieri. Avrà una superficie totale di 602 metri quadrati e sarà costituita da due blocchi. Nel primo, troveranno posto la parte operativa, gli uffici del comandante e dei militari, la sala server e quella d’attesa per il pubblico, i locali di massima sicurezza. Al primo piano, sono previsti sei alloggi per il personale in servizio, con sala mensa, sala ritrovo. Nel secondo blocco, su tre piani, andranno l’autorimessa, i garage per i quattro appartamenti che troveranno spazio sopra, due per piano, per il comandante e gli altri militari. In totale costerà circa un milione e 930 mila euro. A Spinea, invece, la prima pietra per la nuova caserma è stata messa lo scorso 4 aprile. I lavori sono già partiti e sorgerà all’angolo tra le vie Martiri e Baseggio, al Villaggio dei Fiori, con quattro alloggi per il personale di servizio per un totale di circa 1.500 metri quadri di superficie. Questo permetterà di aumentare la presenza dei militari fino a un massimo di 20. Il progetto prevede la realizzazione di locali per nove militari e sono previsti anche un ufficio pubblico, una mensa, una lavanderia, un’armeria, due stanze per le reclusioni e un’autorimessa per tre auto e un furgone. Staccati, ma sempre collegati alla caserma, ci saranno anche quattro alloggi per altrettanti nuclei familiari, riservati ai militari “stanziali”. I tempi di realizzo sono previsti in 540 giorni, ovvero entro la fine del 2010, per un costo totale di 1 milione e 200 mila euro. Per quanto riguarda Mirano, negli ultimi anni si era parlato di una struttura con Santa Maria di Sala da quasi 4 milioni e mezzo di euro per circa 7500 metri cubi. Avrebbe dovuto sorgere in via Scaltenigo ma non se n’è fatto niente, nonostante il progetto fosse piuttosto avanti. Ora il governo di Roberto Cappelletto pensa a un edificio, sempre in via Scaltenigo, dove mettere insieme carabinieri, vigili e finanza.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento

Nuove caserme dei carabinieri in arrivo

Spazio a nuove caserme dei carabinieri nel Miranese. Alcuni Comuni, infatti, si stanno attrezzando per realizzarne di nuove, che andranno a sostituire o ad aumentare quelle esistenti. Ora ce ne sono quattro sparse nel comprensorio, Mirano, Noale, Scorzè e Spinea, che in futuro arriveranno a cinque con Martellago, dove l’iter per costruirla è già avanzato. A Spinea, invece, ne nascerà una nuova di zecca, mentre Mirano pensa di farne una più grande, magari inglobando anche polizia locale e guardia di finanza. Insomma, tante idee in piedi. Vediamo a che punto sono e quali sono le prossime mosse dei Comuni. Partiamo da Martellago, dove entro la fine del 2009 i cantieri potrebbero essere aperti. La struttura sarà costruita vicino al magazzino comunale di via Roma e potrà contenere un massimo di dieci carabinieri. Avrà una superficie totale di 602 metri quadrati e sarà costituita da due blocchi. Nel primo, troveranno posto la parte operativa, gli uffici del comandante e dei militari, la sala server e quella d’attesa per il pubblico, i locali di massima sicurezza. Al primo piano, sono previsti sei alloggi per il personale in servizio, con sala mensa, sala ritrovo. Nel secondo blocco, su tre piani, andranno l’autorimessa, i garage per i quattro appartamenti che troveranno spazio sopra, due per piano, per il comandante e gli altri militari. In totale costerà circa un milione e 930 mila euro. A Spinea, invece, la prima pietra per la nuova caserma è stata messa lo scorso 4 aprile. I lavori sono già partiti e sorgerà all’angolo tra le vie Martiri e Baseggio, al Villaggio dei Fiori, con quattro alloggi per il personale di servizio per un totale di circa 1.500 metri quadri di superficie. Questo permetterà di aumentare la presenza dei militari fino a un massimo di 20. Il progetto prevede la realizzazione di locali per nove militari e sono previsti anche un ufficio pubblico, una mensa, una lavanderia, un’armeria, due stanze per le reclusioni e un’autorimessa per tre auto e un furgone. Staccati, ma sempre collegati alla caserma, ci saranno anche quattro alloggi per altrettanti nuclei familiari, riservati ai militari “stanziali”. I tempi di realizzo sono previsti in 540 giorni, ovvero entro la fine del 2010, per un costo totale di 1 milione e 200 mila euro. Per quanto riguarda Mirano, negli ultimi anni si era parlato di una struttura con Santa Maria di Sala da quasi 4 milioni e mezzo di euro per circa 7500 metri cubi. Avrebbe dovuto sorgere in via Scaltenigo ma non se n’è fatto niente, nonostante il progetto fosse piuttosto avanti. Ora il governo di Roberto Cappelletto pensa a un edificio, sempre in via Scaltenigo, dove mettere insieme carabinieri, vigili e finanza.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento