Natale di speranza per il commercio

Commercio in ripresa? Bollino verde con riserva. Dalle botteghe del centro arrivano segnali di velato ottimismo che fanno sembrare la crisi solo un ricordo. Ma servono iniziative per tenere vivo il centro storico in vista del periodo natalizio.
I COMMERCIANTI Crisi superata? Forse si, forse no. Ma di sicuro c’è un segnale di ripresa che fa ben sperare. “E’ sempre difficile capire se una crisi è stata completamente superata — spiegano i responsabili dell’Ascom di Monselice — Ma sicuramente abbiamo visto segnali positivi soprattutto a Monselice. Rispetto ad altri paesi limitrofi il commercio mantiene una certa vitalità. I prossimi tre mesi saranno fondamentali per dare un giudizio definitivo. Molto dipenderà dalle iniziative messe in campo e dalla risposta della gente”.
EVENTI E INIZIATIVE Per la prima volta a Monselice è stato studiato un piano di intervento complessivo che unisce gli assessorati al turismo e commercio, insieme alla Pro Loco e ai commercianti. Le botteghe del centro saranno collegate da un lungo tappeto rosso che partirà da ogni ingresso dei negozi. Inoltre sarà esposta una palla rossa addobbata con del vischio e gli acquisti dei clienti saranno imbustati in particolari “shopping-bag” anch’esse rosse. Dall’8 dicembre fino al 6 gennaio l’assessorato al turismo in collaborazione con la Pro Loco metterà in campo iniziative per i giovani e per le famiglie. Tutti i sabati e le domeniche si terranno giornate a tema arricchite da mercatini, degustazioni e concerti. Anche quest’anno rimarranno stabili in piazza Mazzini le casette di legno e sarà installato un impianto musicale in filo diffusione a corredo delle solite luminarie. Davanti al municipio verrà addobbato un albero natalizio e dalla Torre Civica scenderà una cascata di luci. Inoltre sono in cantiere anche eventi particolari per la notte di San Silvestro e Natale.
IL COMUNE Da palazzo Tortorini arriva soddisfazione per i progetti di quest’anno. “Il commercio a Monselice gode di buona salute — ha commentato Bruno Cama, assessore al commercio — E’ ovvio che in un periodo di crisi non si può pretendere troppo però la situazione è decisamente migliore rispetto ai paesi limitrofi. Non ci sono negozi vuoti perchè per ogni attività che chiude ce n’è subito un’altra che apre”. Soddisfatto anche l’assessore al turismo. ”Per la prima volta si è creata un’intensa sinergia tra il Comune, i commercianti e la Pro Loco — afferma l’assessore Gianni Mamprin — Per dare un taglio nuovo ai mercatini in piazza abbiamo pensato ad una serie di giornate a tema come ad esempio il dolce, la zucca e la montagna. Uno strumento importante che servirà per valorizzare il nostro territorio per attirare non solo la gente del luogo, ma anche nuovi turisti. In questo modo non si sprecano più risorse e si lavora uniti”.
RIQUALIFICA DEL CENTRO STORICO Dopo anni di cantieri e polemiche, il centro ha una conformazione quasi definitiva. La fine dei lavori del complesso monumentale di San Paolo e la sistemazione di piazza Ossicella hanno dato un nuovo respiro al centro storico. La riqualifica sarà completa con il recupero dell’ex Stilmoda di via Roma. Dopo oltre 20 anni di attesa, degrado e decadenza, l’edificio diventerà una galleria, in grado di collegare via Roma e piazza Ossicella, con 4 negozi laterali e alcuni uffici per un totale di circa 2 mila metri commerciali. L’inaugurazione potrebbe avvenire proprio durante le festività natalizie, completando di fatto, la riqualifica del centro storico.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento