Protesta dei pendolari della tratta ferroviaria Adria-Venezia

Ha fatto tappa anche alla stazione di Piove di Sacco la protesta dei pendolari della tratta ferroviaria Adria-Venezia, che stavolta non si lamentano solo per i ritardi delle corse ma soprattutto per “buco” del servizio nell’orario di punta tra le 13 e le 14, sanato solo in parte dall’anticipo di mezz’ora di una corsa, a partire dal 13 dicembre. In stazione a Piove di Sacco come nelle altre fermate lungo il percorso della littorina sono gli utenti stessi a lamentarsi. “Abbiamo avuto notizia di alcune variazioni nel servizio della linea Adria-Venezia di Sistemi territoriali a partire dal prossimo mese — dicono Mario Vio e Davide Grisafi, rispettivamente coordinatore e delegato regionale dell’associazione — In particolare, sarà anticipato di una trentina di minuti il treno in partenza da Venezia delle 14.14. C’è stato poi un unico posticipo alle 15.27 del treno verso Venezia e, infine, solo verso febbraio potrebbe essere intensificato il servizio di corse metropolitane ogni mezz’ora fra Mira Buse e Venezia”. I commenti sono presto fatti: “L’unico risultato apprezzabile è l’anticipo della corsa delle 14.14 da Venezia per agevolare il rientro degli studenti costretti oggi a lunghe attese — continuano Vio e Grisafi — Ma il problema si porrà per chi termina gli impegni verso le 14 e quindi, a sua volta, sarà costretto ad aspettare fino alle 15. Resta, insomma, il nodo fondamentale di una corsa in più per i rientri in fascia meridiana, che non è ancora stata prevista e che noi insistiamo per ottenere”. I rappresentanti di Assoutenti, a nome dei pendolari stessi, chiedono al più presto un incontro con la direzione della ferrovia e, nel frattempo, stanno raccogliendo tutte le lamentele e le richieste da porre sul tavolo di discussione.
“Ad esempio, i treni delle 6.05 da Chioggia fino ad Adria e quello delle 16 da Mestre per un servizio più utile potrebbero essere trasferiti nella fascia centrale della giornata per i rientri — anticipano i responsabili – Ci auguriamo poi che il servizio metropolitano Mira Buse-Venezia non crei disagi per i viaggiatori provenienti o diretti fuori area mestrina”.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento