Comitato tutti i mesi

Pronte nuove iniziative dal Comitato di Sicurezza. Durante l’ultima riunione che si è tenuta a Monselice, il Comitato provinciale ha tirato le somme sul lavoro svolto negli ultimi mesi. All’incontro erano presenti, il Prefetto Ennio Mario Sodano, il Sindaco Francesco Lunghi e tutti i dirigenti delle forze dell’ordine della provincia. Il Prefetto ha ribadito che il Comitato avrà una nuova organizzazione. “In accordo con tutti i Sindaci partecipanti alla seduta, d’ora in poi si cercherà di andare verso una nuova organizzazione del Comitato — ha spiegato Sodano – La riunione si terrà almeno una volta al mese e vedrà la partecipazione di almeno un rappresentante per zona. Inoltre, si prevedono piani più tecnici, che verranno attuati concretamente sul territorio.
Il Comitato Provinciale costituisce un importante momento di confronto con i responsabili degli enti locali primi destinatari delle istanze dei cittadini anche in materia di sicurezza non limitata agli ambiti della prevenzione e repressione dei reati, ma comprendente altri aspetti quali la protezione civile e la sicurezza stradale”.
Prenderanno avvio anche nuovi Protocolli, visto il successo ottenuto finora dal Protocollo d’Intesa con la Guardia di Finanza per smascherare i “finti poveri” che usufruivano di benefici di cui non avevano nessun titolo. Un esempio di questi nuovi Protocolli, è quello che prevede la denuncia telematica degli immobili, al fine di operare un maggior controllo soprattutto sugli stranieri. “La denuncia telematica degli immobili ha molti vantaggi, primo tra tutti la possibilità di avere notizie in tempo reale — continua il Prefetto – Alcuni Comuni hanno già aderito a questo Protocollo, altri lo faranno a breve”. Imponente il numero di Comuni coinvolti: Abano Terme, Agna, Anguillara Veneta, Arre, Bagnoli di Sopra, Battaglia Terme, Bovolenta, Candiana, Conselve, Galzignano Terme, Montegrotto Terme, Pernumia, San Pietro Viminario, Teolo, Terrassa Padovana, Torreglia e Tribano. Sodano ha anche ribadito l’importanza di unire le forze e lavorare in perfetta sinergia, per dare risposte complete e concrete ai cittadini. “Questo modo di operare sta già dando ottimi risultati — commenta – Stime alla mano, i reati sono calati (i furti ad esempio), in linea generale, anche grazie ai Sindaci e alla loro proficua collaborazione con le Forze dell’Ordine. La tendenza è quella giusta e sono sicuro che con questo sistema otterremo ulteriori risultati positivi”.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento