La Tia diminuisce del 3,75%

“I comportamenti virtuosi pagano sempre” e mai come nella raccolta differenziata il precetto è andato oltre il semplice aforisma per tradursi in vero e proprio vantaggio economico. Ecogest, infatti, informa che la raccolta porta a porta spinta ha dato i suoi frutti, passando dal 70% del 2008 al 72% dello scorso anno. Ora è inutile andare a puntualizzare che la differenziata spinta era partita solo a maggio di due anni fa, e che dunque è inutile confrontarla con l’intera annualità che si è conclusa con lo scorso trentun dicembre, in quanto la notizia non riguarda le maggiorate adesioni di chi raccoglie i rifiuti con criterio ma è relativa invece al fatto che la Tariffa di igiene ambientale (Tia) diminuirà. A darne annuncio qualche tempo fa era stato il delegato Ecogest, Sandro Gino Spinello, preventivando una diminuzione del 3%. La conferma, invece, è arrivata solo recentemente ed è andata oltre le aspettative in quanto il direttore dell’ente dell’asporto rifiuti, Valerio Frizzarin, ha notificato che lo sconto sarà del 3,75%. E se qualcuno sta pensando che la diminuzione della tariffa sia riconducibile a qualche taglio dei servizi, in tempo di crisi sarebbe legittimo sospettarlo, piuttosto che a delle economie di scala permesse dal comportamento dei cittadini, puntuale è arrivata la giustificazione del direttore che ha confermato per tutto il 2010 le immutate condizioni delle prestazioni fornite da Ecogest. Insomma tutto merito del senso civico degli adriesi, che malgrado qualche caso di inciviltà, che ancora rappresenta l’eccezione alla regola, sta raggiungendo risultati davvero importanti. Che la strada dell’educazione al rispetto dell’ambiente e all’impegno per una città più pulita sia quelle giusta, del resto, ne è convinto anche il direttivo dell’azienda presieduta da Valerio Frizzarin che, infatti, ha annunciato anche l’immanente partenza di una campagna di informazione nelle scuole.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento