Scontro sulla casa di riposo

“Il problema è grave e va affrontato in maniera decisa”. Ha esordito così Mirca Grillo, consigliere comunale del Partito democratico, in occasione della conferenza stampa convocata appositamente sui recenti fatti relativi alla casa di riposo. Successivamente ha voluto porre l’attenzione su quella che per il Pd locale è la necessità primaria, ossia dotare nel più breve tempo possibile gli anziani di un servizio residenziale che corrisponda agli standard che la normativa regionale prevede. “Quella della messa a norma della casa di riposo — ha detto Mirca Grillo — è una questione sulla quale si dibatte improduttivamente da anni, la soluzione prospettata dal consiglio di amministrazione dell’Ipab, che già molto tempo fa noi del Partito democratico avevamo suggerito, è il modo più veloce e appropriato per risolvere definitivamente quello che rappresenta ormai una vera emergenza per gli anziani e tutta la popolazione di Cavarzere”.
La portavoce del Pd ha poi motivato le sue parole spiegando che, se non si procederà a breve con la ristrutturazione, l’Ipab potrebbe non ottenere il rinnovo del permesso all’esercizio dall’Asl 14, che già per l’anno in corso ha evidenziato una serie di prescrizioni sulla necessità di un adeguamento strutturale.
“L’autorizzazione all’esercizio — ha affermato — è stata rilasciata dall’Asl 14 in base alle rassicurazioni ottenute dall’Ipab sull’imminente adeguamento della struttura agli standard previsti ma le recenti novità, giunte dalla Regione, pongono di fatto una pesante incertezza sull’esercizio futuro e sulla sopravvivenza della stessa casa di riposo”. La rappresentante del Pd in Consiglio comunale ha poi evidenziato che sarebbe sufficiente una variante alle norme urbanistiche vigenti che si potrebbe adottare attraverso una delibera consiliare. “Il sindaco ha fatto sapere attraverso una lettera alla Regione — ha dichiarato Grillo — che non intende presentare nessuna variante e noi del Pd chiediamo allora quali siano le sue intenzioni sulla casa di riposo, un servizio essenziale ovunque ma maggiormente in una città come Cavarzere in cui la popolazione invecchia sempre più”. Mirca Grillo ha anche espresso la volontà da parte del suo gruppo politico di avviare sulla questione una vera e propria battaglia. “Sensibilizzeremo — ha detto — il presidente della seconda commissione consiliare affinché tale argomento sia trattato e discusso approfonditamente in sede di commissione, è nostra intenzione portare la questione in consiglio comunale e promuovere anche altre azioni allo scopo di informare e coinvolgere l’opinione pubblica”.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento