Il Turismo risorsa dalla città

Il turismo è parola chiave per lo sviluppo di Adria ma non è mai riuscito a decollare oltre i confini della stessa. Solo l’operosità delle associazioni finora ha creato eventi importanti, tali da portare in città un gran numero di visitatori. Ora l’assessore Maria Chiara Paparella, con delega al turismo e promozione della città, intende creare un circuito per il passo successivo, verso un turismo più consolidato. La sua proposta parte proprio dalle associazioni perché, secondo l’assessore queste dovranno rientrare in un’unica azione di coordinamento rivolto al soddisfacimento dei bisogni del territorio essendone le interpreti principali. Coordinamento messo in campo in collaborazione con la Pro Loco di Adria che ha ricevuto, da tutte le realtà associative del territorio, indicazioni su date e tipologia di eventi: questo ha permesso, come primo passo, di partire con la prima iniziativa che sarà “Adria di Primavera”, che raccoglie 60 manifestazioni in soli tre mesi. “Questo è il primo passo — afferma l’assessore — verso l’organizzazione di quattro grandi contenitori che prendono spunto dalle stagioni, in modo da offrire durante tutto l’arco dell’anno, eventi locali e di respiro più ampio, senza escludere la collaborazione fra associazioni e la possibile fusione di manifestazioni per dare vita a vere e proprie kermesse che si rivolgono anche al turismo nazionale ed internazionale.” Un’altra iniziativa che partirà con l’inizio della stagione balneare è quella dei bus navetta tra Rosapineta e Sottomarina verso Adria. In accordo con alcuni stabilimenti e con operatori turistici adriesi, i clienti potranno visitare Adria in un percorso culturale ed enogastronomico preparato ad hoc, per far conoscere la città e le sue tipicità. Questo per giungere all’obiettivo di portare in città il turismo che soggiorna per più di una giornata. Sempre in giugno verrà ripetuto il Festival dei Lettori promosso dal Presidio del Libro e il 19 dello stesso mese sarà la volta di “Notte Jazz”; a settembre invece Adria sarà una tappa di un evento internazionale dal titolo “La Via dell’Ambra” con una mostra al Museo Archeologico e un convegno multidisciplinare sulla resina fossile che ha attraversato secoli e continenti. A novembre verrà riproposto “Tutti in Bici” con proposte di visite sul Delta e week-end ad Adria, coniugando ambiente e turismo. “Ringrazio tutte le associazioni — conclude Paparella – che attraverso il Comune e la Pro Loco stanno collaborando per fare di Adria un nuovo polo turistico”.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento