Da gennaio sono una trentina le nuove aperture

Il centro storico di Piove di Sacco è una piazza ambita e richiesta da chi vuole aprire nuove attività. La prova sta nei numeri forniti dall’ufficio Commercio del Comune. Nonostante la crisi, dall’inizio dell’anno ad oggi sono una trentina i negozi che hanno aperto i battenti sul territorio e i commercianti che hanno avviato le procedure per farlo nel più breve tempo possibile. Di contro, “solo” diciannove punti vendita hanno cessato l’attività definitivamente o per trasferirsi in un’altra sede.
Abbigliamento, profumeria e intimo al primo posto della classifica Seguono rosticcerie e gastronomie. Sempre più vetrine si accendono sotto i portici e il primo a dirsi sorpreso dai dati è il vice sindaco Andrea Recaldin. “A prima vista hanno dell’incredibile, soprattutto se si considera il periodo che stiamo vivendo — dice — I numeri hanno un margine di precisione del dieci per cento e, tra la trentina di nuovi negozi già attivi o in procinto di aprire, alcuni sono punti vendita all’interno di centri commerciali e nelle frazioni di Piovega, Corte, Arzerello e Tognana”.
Cifre che, comunque, disegnano una situazione economica non così tragica come si potrebbe credere. “Con circa quattrocento esercizi attivi sul territorio — continua Recaldin — è evidente il ruolo economicamente preponderante dell’attività commerciale nella nostra città. Questo è dimostrato soprattutto dall’elevato tasso di turnover degli stessi punti vendita. Segno che, nonostante la crisi manifesti i suoi effetti negativi anche nel centro storico cittadino, la piazza riveste ancora un’elevata appetibilità per venditori e negozianti”. Per conservare tali caratteristiche vincenti, l’amministrazione comunale sta dando seguito al progetto di illuminazione dei portici con trecento nuove lampade e a progetti per il rilancio di via Garibaldi. “L’obiettivo è quello di consolidare l’offerta commerciale migliorando il livello del servizio”, conclude il vice sindaco.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento