I pilomat ritorneranno ad alzarsi

Auto sollevate di brutto. Danni non indifferenti ma, soprattutto, lamentele a dir poco vivaci dei cittadini nei confronti degli amministratori comunali che si trovavano a dover fare i conti con i pilomat impazziti. Per questo sono rimasti a dormire nel loro alloggio sotto l’asfalto per parecchio tempo. Ma è giunto il tempo di riesumarli. Le colonnine semoventi, installate per blindare il centro storico durante l’isola pedonale, stanno per tornare in funzione dopo una pausa forzata dovuta ai frequenti “infilzamenti” di auto che si erano verificati negli scorsi anni. Con l’arrivo della bella stagione e la necessità di mettere in sicurezza le vie dello shopping durante le serate e i fine settimana, l’amministrazione comunale ha predisposto un check dell’intero impianto che, al momento, tornerà nuovamente attivo in concomitanza delle domeniche ecologiche.
“In questi ultimi giorni gli operatori del Comune, coadiuvati da tecnici esterni — ha spiegato il vice sindaco, Andrea Recaldin — stanno avviando la manutenzione dei pilomat in via Roma e in via Cavour. L’intervento si rende necessario per garantire l’ottimale funzionamento degli stessi”. I dissuasori a scomparsa, infatti, dal loro debutto, nel 2006, non hanno mancato di creare problemi. In particolare agli automobilisti: una decina quelli che, per cause ancora tutte da appurare, sono stati letteralmente trafitti dalle colonnine, sollevatesi a sorpresa al momento del passaggio. Tanto che all’incirca un anno fa era stato costituito il comitato “Vittime dei pilomat” per ottenere un risarcimento danni dal Comune. Per non parlare delle polemiche dei commercianti, ad alcuni dei quali i pilomat, e più in generale la scelta di chiudere il centro storico alle auto, non è mai andata giù. Vedremo quest’anno cosa succederà.
Predisposizione dell’isola pedonale ma anche lotta ai bivacchi e ai vandalismi. Sono questi i due argomenti al vaglio dell’amministrazione, che dopo aver limitato il traffico in via Barchette annuncia di aver blindato anche piazzetta Caduti di Nassirya. “All’entrata da via Peci — continua Recaldin — abbiamo fatto installare delle paratie in ferro. Si tratta di un intervento finalizzato a mantenere pedonale un’area che purtroppo si presta ad atti di inciviltà”.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento