Linee a macchia di leopardo

Nell’area est del comprensorio, e in particolare a Mira, la questione dei collegamenti internet problematici, resta ancora fortemente attuale. Ma anche a Campagna Lupia le cose con le connessioni telefoniche e telematiche non vanno per il verso giusto. A Campolongo, il comune ha dribblato il problema con i sistemi wireless. Federconsumatori dal canto suo fa un appello a Telecom affinché la compagnia, copra tutto il territorio rivierasco come i dirigenti locali, avevano promesso in diverse occasioni prima delle elezioni.
Si tratta insomma di una questione aperta nonostante il dispiegamento in gran forza da qualche anno delle tecnologie wi-fi. “Zone come le località di Marano, Gambarare, Giare, Dogaletto e alcune aree di Mira Taglio — spiega l’assessore all’informatizzazione di Mira Enzo De Lorenzi — sono ancora prive di internet veloce e di fatto senza internet, visto che non avere l’Adsl e continuare a navigare con la vecchia linea telefonica a 56 kb significa praticamente restare fermi. Problemi ci sono anche per chi usa le chiavette visto che il territorio non è costantemente coperto da questa tecnologia che utilizza ponti radio. Il segnale Wi-fi ad esempio, che parte da sopra il centro direzionale Vittoria a Mira Taglio in piazza San Nicolò, non raggiunge con la stessa potenza le zone più lontane dell’area comunale. La gente, soprattutto le nuove coppie e le nuove famiglie, continuano a chiedere la economica istallazione di “Alice Casa” che permette di telefonare e navigare tramite linea Adsl, ma tutte le richieste sembrano essere disattese da Telecom, che non ha mai rispettato nemmeno le innumerevoli richieste fatte con petizioni di migliaia di firme per collocare l’Adsl coprendo tutto il territorio. E in questo modo tanti non sanno a che santo votarsi per avere una connessione veloce a basso costo, considerato che, spesso non va dimenticato che servizi wi-fi hanno costi di attivazione davvero importanti. Costi che possono essere ammortizzati solo da un uso importante del servizio“.
A Campagna Lupia di fatto, Telecom ha coperto tutto il territorio, ma i guasti alle linee telefoniche e i collegamenti sono lenti ed inefficaci. “Ad esempio — spiega il sindaco di Campagna Lupia Fabio Livieri — un istituto bancario che recentemente ha aperto una filiale in paese ha difficoltà giornaliere. Le linee sono intasate.Tutta la rete va potenziata.
Nella frazione di Lova ad esempio dove esiste Alice Casa, i guasti alla linea telefonica e ad internet sono stati decine fra il 2009 e i primi mesi del 2010. Guasti dovuti al fatto che ci sono troppe connessioni e gli impianti e le centraline di smistamento troppo piccole. Stesse dinamiche anche per Lughetto e per Lugo. A Campolongo le cose vanno meglio, ma non per merito delle tradizionali compagnie telefoniche. “Solo la frazione di Liettoli – dice il sindaco Roberto Donolato – ha Adsl con Telecom, Bojon, Santa Maria Assunta e il capoluogo sono servite da due compagnie private di wireless, (internet senza fili)“. Sulla questione un appello di Alfeo Babato referente della Federconsumatori della Riviera del Brenta. “Chiediamo a Telecom — dice Babato — che porti Adsl in tutto il comprensorio entro il prossimo biennio. L’utilizzo delle chiavette, non risolve i problemi: troppo costose e inadatte ad attività professionali e commerciali“.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento