Mezzo comprensorio senza linea Adsl

La compagnia X ti offre una velocità superiore, la compagnia Y ti fa risparmiare se utilizzi il computer di sera, mentre la compagnia Z se utilizzi per molte ore al giorno. Stiamo parlando delle tariffe proposte dalle compagnie telefoniche per l’Adsl, cioè dell’internet veloce, che è l’argomento del mese di questo numero. Il problema però è a monte e che cioè non in tutte le zone della Riviera del Brenta sono presenti i collegamenti per poter usufruire della connessione veloce per navigare in internet.
Alcune aree del nostro territorio infatti sono da tempo sprovviste di sistemi per la connessione veloce nonostante le segnalazioni e le proteste dei residenti e dei sindaci. Si tratta di un controsenso perché l’assenza di collegamento vieta agli utenti di utilizzare il servizio e quindi di conseguenza di poter ottenere nuovi clienti per le compagnie telefoniche che gestiscono il servizio. Negli anni scorsi si era arrivati addirittura ad una raccolta firme che aveva toccato tutti i comuni del territorio ottenendo migliaia di sottoscrizioni di cittadini che richiedevano alla Telecom di attivare il servizio a banda larga o Adsl anche nelle loro zone di residenza. Iniziamo il nostro viaggio di monitoraggio nei comuni nell’area Ovest della Riviera partendo da Dolo. Il capo mandamento della Riviera ha ancora delle zone che non sono coperte dal sistema internet veloce. In particolare segnaliamo la zona di via Carezzioi, via Seriola e parte di via Stradona a Sambruson dove nonostante segnalazioni ad oggi non è stata attivata la linea. In questo caso i residenti si adeguano utilizzando le chiavette Umts o il sistema Wi-fi.
Nella zona di Dolo e di Arino non sono invece segnalati problemi nemmeno nell’area artigianale di via Cazzaghetto al confine tra i comuni di Dolo e Pianiga. A Pianiga poi dallo scorso febbraio, dopo una lunga azione del sindaco Massimo Calzavara e dei residenti, anche le frazioni di Rivale e di Mellaredo hanno la possibilità di utilizzare il servizio internet veloce Adsl.
A Vigonovo invece l’Adsl è presente già dal 2003 come confermato anche dal sindaco Leonardo Galenda in parecchie occasioni. Il comune al confine con la provincia di Padova è stato uno dei primi a dotarsi del servizio anche nelle frazioni di Galta e di Tombelle. A Fossò dopo anni di lotta si è riusciti finalmente ad avere la copertura di internet veloce anche nella frazione di Sandon. A Fiesso invece, dopo l’Adsl è presente da anni, ci sono problemi di “intasamento della linea” soprattutto nella zona di via Vegro e di via Dante con i residenti che segnalano la difficoltà a passare ad una Adsl più veloce visto che le linee non sono state “aggiornate”. Il problema della velocità di connessione non tocca solamente le famiglie ma anche i commercianti, gli artigiani e i gruppi industriali presenti in Riviera.
Da tempo, come confermato ancora nel 2007 in un convegno svoltosi a Dolo da Elisabetta Fogarin di Confidustria Venezia, bisogna che anche la Riviera venga dotata di strumenti informatici di ultima generazione per permettere alle industrie di essere competitive con le concorrenti di altre zone italiane o internazionali. Soprattutto questo anche nel settore turistico, risorsa importante del territorio, visto che ormai spesso e volentieri le prenotazioni avvengono on-line e i turisti visitano i siti internet per decidere dove e come trascorrere le vacanze. Il sogno di tutti è quello di dotarsi come a Venezia di un sistema internet wi-fi gratuito per i residenti.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento