Pronto soccorso certificato

Il dipartimento di Emergenza-Urgenza dell’Ulss13 ottiene la certificazione Iso 9001:2008. È il primo riconoscimento di questo tipo dato a un intero dipartimento sanitario. Il certificatore ha premiato le prestazioni delle due unità operative di Pronto soccorso di Mirano e Dolo, ma anche la qualità del servizio di medicina d’urgenza e accettazione, quello anestesiologico, la rianimazione, l’osservazione breve intensiva e il soccorso territoriale del Suem. Determinante però soprattutto l’attività formativa nell’ambito della emergenza-urgenza erogata dal dipartimento diretto da Pietro Pacelli. I dati: lo scorso anno i Pronto soccorso dell’Asl hanno avuto 87 mila accessi, 42 mila a Mirano e 45 mila a Dolo, 101 mila ricoveri e la gestione di quasi 2300 codici rossi, cioè di massima urgenza. Sono stati più di 11 mila i pazienti trattenuti in osservazione breve intensiva nei due ospedali, 6500 a Mirano, 4500 a Dolo, con una media di 115 ingressi al giorno a Mirano e 123 a Dolo. “L’obiettivo — spiega Pacelli — è ridurre drasticamente gli accessi a favore di una specializzazione verso l’osservazione breve intensiva e le urgenze”. Lo scorso anno le ambulanze sono uscite dai Pronto soccorso dell’Ulss per 13500 volte, 7200 a Mirano e 6400 a Dolo. “Per la prima volta — rileva Pacelli — è l’intero dipartimento a ottenere la certificazione Iso, nonostante dal 2005 le singole unità operative siano certificate per la loro qualità”. Un aspetto sottolineato anche dal certificatore Massimo Dutto, che afferma: “L’aspetto importante è stato proprio il passaggio da una garanzia di singole unità operative all’intero dipartimento. In questo modo viene garantito uno standard per entrambi i Pronto soccorso, senza differenze di prestazioni per i pazienti di Miranese e Riviera”. La consegna della certificazione è stata ufficializzata lo scorso 11 maggio alla presenza del direttore generale Arturo Orsini, dei direttori delle unità operative del dipartimento e dei rispettivi responsabili della qualità.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento

Pronto soccorso certificato

Il dipartimento di Emergenza-Urgenza dell’Ulss13 ottiene la certificazione Iso 9001:2008. È il primo riconoscimento di questo tipo dato a un intero dipartimento sanitario. Il certificatore ha premiato le prestazioni delle due unità operative di Pronto soccorso di Mirano e Dolo, ma anche la qualità del servizio di medicina d’urgenza e accettazione, quello anestesiologico, la rianimazione, l’osservazione breve intensiva e il soccorso territoriale del Suem. Determinante però soprattutto l’attività formativa nell’ambito della emergenza-urgenza erogata dal dipartimento diretto da Pietro Pacelli. I dati: lo scorso anno i Pronto soccorso dell’Asl hanno avuto 87 mila accessi, 42 mila a Mirano e 45 mila a Dolo, 101 mila ricoveri e la gestione di quasi 2300 codici rossi, cioè di massima urgenza. Sono stati più di 11 mila i pazienti trattenuti in osservazione breve intensiva nei due ospedali, 6500 a Mirano, 4500 a Dolo, con una media di 115 ingressi al giorno a Mirano e 123 a Dolo. “L’obiettivo — spiega Pacelli — è ridurre drasticamente gli accessi a favore di una specializzazione verso l’osservazione breve intensiva e le urgenze”. Lo scorso anno le ambulanze sono uscite dai Pronto soccorso dell’Ulss per 13500 volte, 7200 a Mirano e 6400 a Dolo. “Per la prima volta — rileva Pacelli — è l’intero dipartimento a ottenere la certificazione Iso, nonostante dal 2005 le singole unità operative siano certificate per la loro qualità”. Un aspetto sottolineato anche dal certificatore Massimo Dutto, che afferma: “L’aspetto importante è stato proprio il passaggio da una garanzia di singole unità operative all’intero dipartimento. In questo modo viene garantito uno standard per entrambi i Pronto soccorso, senza differenze di prestazioni per i pazienti di Miranese e Riviera”. La consegna della certificazione è stata ufficializzata lo scorso 11 maggio alla presenza del direttore generale Arturo Orsini, dei direttori delle unità operative del dipartimento e dei rispettivi responsabili della qualità.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento