A fine anno nuovo ecocentro

Il Comune di Monselice ha affidato il servizio di gestione di igiene urbana e i relativi prelievi tributari, al Bacino Padova 3. Il cambio di gestione operativa è prevista per l’anno in corso, mentre il servizio di riscossione della tassa sarà gestito dal Bacino Padova 3 a partire dal 1 gennaio 2011. Già dai primi giorni di luglio sarà attivo un numero verde (800.238.389) a disposizione dei cittadini che necessitino di qualsiasi chiarimento.
Entro fine anno prenderà il via anche la costruzione di un nuovo ecocentro che sarà a disposizione di tutti i cittadini. La struttura verrà realizzata in un terreno di proprietà del Comune e sarà finanziata per 600 mila euro dal Bacino Padova 3. I cittadini e le attività produttive potranno così conferire ogni tipo di rifiuto esibendo il proprio codice fiscale agli operatori che controlleranno l’area. La tassa che dovranno pagare i cittadini resterà invariata e non ci saranno costi aggiuntivi. L’adesione del Comune di Monselice al Bacino Padova 3, renderà disponibili molti altri servizi come la raccolta dell’amianto, il servizio sgomberi, il ritiro di rifiuti elettronici, la deratizzazione, la pulizia delle caditoie e altri su richiesta.
Sarà inoltre possibile applicare il decreto “1 contro 1” per i rifiuti Raee (apparecchiature elettriche ed elettroniche) che prevede la possibilità per i cittadini di consegnare gratuitamente ai negozianti l’apparecchiatura da buttare quando ne acquisteranno una nuova equivalente. La convenzione con il Bacino Padova 3 permetterà inoltre di recuperare l’evasione da parte dei “furbetti dei rifiuti” stimata attualmente per circa 130 mila euro.
Al Comune verranno riconosciuti gli oneri del personale proprio, l’ammontare Ex ECA e i contributi Conai per un totale di 580 mila euro annui.
“La gestione associata ha un’esperienza di 7 anni consolidata in tutta la bassa padovana — afferma Simone Borile, Presidente del Bacino padova 3 — Offriamo un servizio di alta qualità che si ripercuote positivamente in tutto il territorio con vantaggi ambientali non indifferenti.
Sarà cura del Consorzio migliorare la raccolta differenziata partendo proprio dalla conoscenza di tutti quei piccoli gesti quotidiani che costituiscono il primo passo verso un futuro migliore. Per questo sarà un nostro compito organizzare serate pubbliche e realizzare materiale informativo per comunicare tutte le novità e i servizi aggiuntivi a disposizione dei cittadini”.
Solo quest’anno sono 7 i Comuni entrati a far parte della gestione unificata dei Bacini Padova 3 e 4, raggiungendo un totale di circa 230 mila abitanti serviti: Pernumia, San Pietro Viminario, Este, Baone, Stanghella, Polverara e Monselice. “Si tratta di una convenzione storica che porterà un miglioramento per tutti i cittadini — hanno commentato il Sindaco Francesco Lunghi e l’assessore Beppino Zerbetto — L’esperienza pluriennale del Bacino Padova 3 permetterà di avere un servizio migliore aumentando il rispetto per l’ambiente in cui viviamo”. Ricordiamo che per reperire altre informazioni, è disponibile anche un sito internet (www.pdtre.it) e il numero verde 800.238.389.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento