Ulss 13, fortemente penalizzata

Il presidente della Conferenza dei Sindaci dell’Usl 13 Fabio Livieri per i 17primi cittadini del comprensorio contesta il piano regionale per l’Ulss 13: ingiusto per Riviera e Miranese sempre penalizzate nonostante la loro efficienza. Le recenti disposizioni regionali imposte alla sanità veneta, secondo Livieri, parlano chiaro: bisogna ridurre la spesa sanitaria e cercarla di contenerla nei parametri raggiunti nel 2009. Sin qui nulla di strano se non per il fatto che tale spesa deve rientrare nell’arco temporale di soli sei mesi, tanto quanto manca alla fine dell’anno”. Livieri però fa un ragionamento. “Dobbiamo ricordare — dice Livieri in una nota — che il finanziamento di spesa corrente attribuito all’Ulss 13 di Mirano — Dolo è dimensionato in modo da collocarla all’ultima posizione nella graduatoria delle Ulss del Veneto. La inadeguatezza del finanziamento, riconosciuta in passato, era stata rivista al rialzo. La maggiorazione accordata non può comunque essere utilizzata per servizi alla popolazione, visto il blocco della spesa al 2008, imposto dal patto di stabilità, ma per lo meno veniva utilizzata per ridurre il debito che si sarebbe creato il sottofinanziamento”. Ma non solo. “Il limite – spiega Livieri – è aggravato dalla manovra di riequilibrio economico, che obbliga l’Ulss 13 a contenere la spesa 2010 entro i limiti del 2009 con un rientro, di più di 10 milioni di euro, nel secondo semestre”. L’azienda, ricorda Livieri, sta dando corso ad un piano di rientro. “I riassestamenti — dice il presidente — non potranno essere effettuati senza ripercuotersi sulla quantità e qualità, dei servizi. La scelta, della Giunta Regionale, di considerare limite invalicabile il bilancio 2009, è incomprensibile: pone sullo stesso piano le Ulss gestite con poca attenzione alla spesa, che vengono in tal modo a fruire di una di sanatoria e quelle he da sempre, come la Ulss 13, si sono sforzate di operare un attento controllo dei costi“.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento

Ulss 13, fortemente penalizzata

Il presidente della Conferenza dei Sindaci dell’Usl 13 Fabio Livieri per i 17primi cittadini del comprensorio contesta il piano regionale per l’Ulss 13: ingiusto per Riviera e Miranese sempre penalizzate nonostante la loro efficienza. Le recenti disposizioni regionali imposte alla sanità veneta, secondo Livieri, parlano chiaro: bisogna ridurre la spesa sanitaria e cercarla di contenerla nei parametri raggiunti nel 2009. Sin qui nulla di strano se non per il fatto che tale spesa deve rientrare nell’arco temporale di soli sei mesi, tanto quanto manca alla fine dell’anno”. Livieri però fa un ragionamento. “Dobbiamo ricordare — dice Livieri in una nota — che il finanziamento di spesa corrente attribuito all’Ulss 13 di Mirano — Dolo è dimensionato in modo da collocarla all’ultima posizione nella graduatoria delle Ulss del Veneto. La inadeguatezza del finanziamento, riconosciuta in passato, era stata rivista al rialzo. La maggiorazione accordata non può comunque essere utilizzata per servizi alla popolazione, visto il blocco della spesa al 2008, imposto dal patto di stabilità, ma per lo meno veniva utilizzata per ridurre il debito che si sarebbe creato il sottofinanziamento”. Ma non solo. “Il limite – spiega Livieri – è aggravato dalla manovra di riequilibrio economico, che obbliga l’Ulss 13 a contenere la spesa 2010 entro i limiti del 2009 con un rientro, di più di 10 milioni di euro, nel secondo semestre”. L’azienda, ricorda Livieri, sta dando corso ad un piano di rientro. “I riassestamenti — dice il presidente — non potranno essere effettuati senza ripercuotersi sulla quantità e qualità, dei servizi. La scelta, della Giunta Regionale, di considerare limite invalicabile il bilancio 2009, è incomprensibile: pone sullo stesso piano le Ulss gestite con poca attenzione alla spesa, che vengono in tal modo a fruire di una di sanatoria e quelle he da sempre, come la Ulss 13, si sono sforzate di operare un attento controllo dei costi“.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento

Ulss 13, fortemente penalizzata

Il presidente della Conferenza dei Sindaci dell’Usl 13 Fabio Livieri per i 17primi cittadini del comprensorio contesta il piano regionale per l’Ulss 13: ingiusto per Riviera e Miranese sempre penalizzate nonostante la loro efficienza. Le recenti disposizioni regionali imposte alla sanità veneta, secondo Livieri, parlano chiaro: bisogna ridurre la spesa sanitaria e cercarla di contenerla nei parametri raggiunti nel 2009. Sin qui nulla di strano se non per il fatto che tale spesa deve rientrare nell’arco temporale di soli sei mesi, tanto quanto manca alla fine dell’anno”. Livieri però fa un ragionamento. “Dobbiamo ricordare — dice Livieri in una nota — che il finanziamento di spesa corrente attribuito all’Ulss 13 di Mirano — Dolo è dimensionato in modo da collocarla all’ultima posizione nella graduatoria delle Ulss del Veneto. La inadeguatezza del finanziamento, riconosciuta in passato, era stata rivista al rialzo. La maggiorazione accordata non può comunque essere utilizzata per servizi alla popolazione, visto il blocco della spesa al 2008, imposto dal patto di stabilità, ma per lo meno veniva utilizzata per ridurre il debito che si sarebbe creato il sottofinanziamento”. Ma non solo. “Il limite – spiega Livieri – è aggravato dalla manovra di riequilibrio economico, che obbliga l’Ulss 13 a contenere la spesa 2010 entro i limiti del 2009 con un rientro, di più di 10 milioni di euro, nel secondo semestre”. L’azienda, ricorda Livieri, sta dando corso ad un piano di rientro. “I riassestamenti — dice il presidente — non potranno essere effettuati senza ripercuotersi sulla quantità e qualità, dei servizi. La scelta, della Giunta Regionale, di considerare limite invalicabile il bilancio 2009, è incomprensibile: pone sullo stesso piano le Ulss gestite con poca attenzione alla spesa, che vengono in tal modo a fruire di una di sanatoria e quelle he da sempre, come la Ulss 13, si sono sforzate di operare un attento controllo dei costi“.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento

Ulss 13, fortemente penalizzata

Il presidente della Conferenza dei Sindaci dell’Usl 13 Fabio Livieri per i 17primi cittadini del comprensorio contesta il piano regionale per l’Ulss 13: ingiusto per Riviera e Miranese sempre penalizzate nonostante la loro efficienza. Le recenti disposizioni regionali imposte alla sanità veneta, secondo Livieri, parlano chiaro: bisogna ridurre la spesa sanitaria e cercarla di contenerla nei parametri raggiunti nel 2009. Sin qui nulla di strano se non per il fatto che tale spesa deve rientrare nell’arco temporale di soli sei mesi, tanto quanto manca alla fine dell’anno”. Livieri però fa un ragionamento. “Dobbiamo ricordare — dice Livieri in una nota — che il finanziamento di spesa corrente attribuito all’Ulss 13 di Mirano — Dolo è dimensionato in modo da collocarla all’ultima posizione nella graduatoria delle Ulss del Veneto. La inadeguatezza del finanziamento, riconosciuta in passato, era stata rivista al rialzo. La maggiorazione accordata non può comunque essere utilizzata per servizi alla popolazione, visto il blocco della spesa al 2008, imposto dal patto di stabilità, ma per lo meno veniva utilizzata per ridurre il debito che si sarebbe creato il sottofinanziamento”. Ma non solo. “Il limite – spiega Livieri – è aggravato dalla manovra di riequilibrio economico, che obbliga l’Ulss 13 a contenere la spesa 2010 entro i limiti del 2009 con un rientro, di più di 10 milioni di euro, nel secondo semestre”. L’azienda, ricorda Livieri, sta dando corso ad un piano di rientro. “I riassestamenti — dice il presidente — non potranno essere effettuati senza ripercuotersi sulla quantità e qualità, dei servizi. La scelta, della Giunta Regionale, di considerare limite invalicabile il bilancio 2009, è incomprensibile: pone sullo stesso piano le Ulss gestite con poca attenzione alla spesa, che vengono in tal modo a fruire di una di sanatoria e quelle he da sempre, come la Ulss 13, si sono sforzate di operare un attento controllo dei costi“.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento