Mira, amplia la materna

Scuole in Riviera, soluzioni e problemi. A Mira per la scuola materna Villa Lenzi a Mira Taglio il comune stanzia oltre 100 mila euro per ampliarla. I lavori per la realizzazione di due nuove sezioni si concluderanno entro l’estate. Questi lavori sono di fatto una soluzione attesa da tempo per 52 famiglie di Mira, che avevano fatto richiesta di iscrivere i bimbi all’asilo, ma che con la struttura attuale, non trovavano posto e forse si dovevano rivolgere a strutture private o religiose per veder accolte le loro domande. I lavori per la realizzazione delle nuove sezioni, assicura l’assessore Giorgia Cestonaro, saranno fatti in tempi record. “Prima dell’inizio dell’anno scolastico i cantieri dovranno essere conclusi. Non ci sarà cioè alcun intralcio all’attività didattica della scuola“. Qualche dubbio però sulla celerità dei cantieri è stato intanto fatto pervenire dai genitori al comune. Intanto alle scuole medie, materne ed elementari di Campagna Lupia il consiglio dei docenti approva una mozione all’unanimità in cui chiede più personale al ministero e all’ufficio scolastico regionale pena la soppressione all’inizio del prossimo anno scolastico di laboratori didattici e percorsi di inserimento per portatori di handicap e bambini stranieri. “Affermiamo con forza l’urgenza — scrivono i docenti nella lettera inviata per conoscenza anche al sindaco — di stabilizzare gli organici delle scuole dell’istituto comprensivo Aldo Moro. Cioè rendere stabili i supplenti inviati massicciamente sul territorio. C’è infatti la necessità di dare continuità all’azione didattica e sicurezza ai lavoratori della scuola”. A pagarne le conseguenze dei tagli che colpiranno oltre una decina di insegnanti che non saranno riconfermati, saranno proprio gli alunni. “Chiediamo — concludono i docenti — che sia fatto tutto il possibile per incrementare le dotazioni di organico in modo da garantire una adeguata copertura per supplenze in caso di malattia e la facoltà delle e dedicare ore agli alunni stranieri per accompagnarli nel loro percorso di inserimento in classe e nella società”.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento

Mira, amplia la materna

Scuole in Riviera, soluzioni e problemi. A Mira per la scuola materna Villa Lenzi a Mira Taglio il comune stanzia oltre 100 mila euro per ampliarla. I lavori per la realizzazione di due nuove sezioni si concluderanno entro l’estate. Questi lavori sono di fatto una soluzione attesa da tempo per 52 famiglie di Mira, che avevano fatto richiesta di iscrivere i bimbi all’asilo, ma che con la struttura attuale, non trovavano posto e forse si dovevano rivolgere a strutture private o religiose per veder accolte le loro domande. I lavori per la realizzazione delle nuove sezioni, assicura l’assessore Giorgia Cestonaro, saranno fatti in tempi record. “Prima dell’inizio dell’anno scolastico i cantieri dovranno essere conclusi. Non ci sarà cioè alcun intralcio all’attività didattica della scuola“. Qualche dubbio però sulla celerità dei cantieri è stato intanto fatto pervenire dai genitori al comune. Intanto alle scuole medie, materne ed elementari di Campagna Lupia il consiglio dei docenti approva una mozione all’unanimità in cui chiede più personale al ministero e all’ufficio scolastico regionale pena la soppressione all’inizio del prossimo anno scolastico di laboratori didattici e percorsi di inserimento per portatori di handicap e bambini stranieri. “Affermiamo con forza l’urgenza — scrivono i docenti nella lettera inviata per conoscenza anche al sindaco — di stabilizzare gli organici delle scuole dell’istituto comprensivo Aldo Moro. Cioè rendere stabili i supplenti inviati massicciamente sul territorio. C’è infatti la necessità di dare continuità all’azione didattica e sicurezza ai lavoratori della scuola”. A pagarne le conseguenze dei tagli che colpiranno oltre una decina di insegnanti che non saranno riconfermati, saranno proprio gli alunni. “Chiediamo — concludono i docenti — che sia fatto tutto il possibile per incrementare le dotazioni di organico in modo da garantire una adeguata copertura per supplenze in caso di malattia e la facoltà delle e dedicare ore agli alunni stranieri per accompagnarli nel loro percorso di inserimento in classe e nella società”.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento

Mira, amplia la materna

Scuole in Riviera, soluzioni e problemi. A Mira per la scuola materna Villa Lenzi a Mira Taglio il comune stanzia oltre 100 mila euro per ampliarla. I lavori per la realizzazione di due nuove sezioni si concluderanno entro l’estate. Questi lavori sono di fatto una soluzione attesa da tempo per 52 famiglie di Mira, che avevano fatto richiesta di iscrivere i bimbi all’asilo, ma che con la struttura attuale, non trovavano posto e forse si dovevano rivolgere a strutture private o religiose per veder accolte le loro domande. I lavori per la realizzazione delle nuove sezioni, assicura l’assessore Giorgia Cestonaro, saranno fatti in tempi record. “Prima dell’inizio dell’anno scolastico i cantieri dovranno essere conclusi. Non ci sarà cioè alcun intralcio all’attività didattica della scuola“. Qualche dubbio però sulla celerità dei cantieri è stato intanto fatto pervenire dai genitori al comune. Intanto alle scuole medie, materne ed elementari di Campagna Lupia il consiglio dei docenti approva una mozione all’unanimità in cui chiede più personale al ministero e all’ufficio scolastico regionale pena la soppressione all’inizio del prossimo anno scolastico di laboratori didattici e percorsi di inserimento per portatori di handicap e bambini stranieri. “Affermiamo con forza l’urgenza — scrivono i docenti nella lettera inviata per conoscenza anche al sindaco — di stabilizzare gli organici delle scuole dell’istituto comprensivo Aldo Moro. Cioè rendere stabili i supplenti inviati massicciamente sul territorio. C’è infatti la necessità di dare continuità all’azione didattica e sicurezza ai lavoratori della scuola”. A pagarne le conseguenze dei tagli che colpiranno oltre una decina di insegnanti che non saranno riconfermati, saranno proprio gli alunni. “Chiediamo — concludono i docenti — che sia fatto tutto il possibile per incrementare le dotazioni di organico in modo da garantire una adeguata copertura per supplenze in caso di malattia e la facoltà delle e dedicare ore agli alunni stranieri per accompagnarli nel loro percorso di inserimento in classe e nella società”.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento

Mira, amplia la materna

Scuole in Riviera, soluzioni e problemi. A Mira per la scuola materna Villa Lenzi a Mira Taglio il comune stanzia oltre 100 mila euro per ampliarla. I lavori per la realizzazione di due nuove sezioni si concluderanno entro l’estate. Questi lavori sono di fatto una soluzione attesa da tempo per 52 famiglie di Mira, che avevano fatto richiesta di iscrivere i bimbi all’asilo, ma che con la struttura attuale, non trovavano posto e forse si dovevano rivolgere a strutture private o religiose per veder accolte le loro domande. I lavori per la realizzazione delle nuove sezioni, assicura l’assessore Giorgia Cestonaro, saranno fatti in tempi record. “Prima dell’inizio dell’anno scolastico i cantieri dovranno essere conclusi. Non ci sarà cioè alcun intralcio all’attività didattica della scuola“. Qualche dubbio però sulla celerità dei cantieri è stato intanto fatto pervenire dai genitori al comune. Intanto alle scuole medie, materne ed elementari di Campagna Lupia il consiglio dei docenti approva una mozione all’unanimità in cui chiede più personale al ministero e all’ufficio scolastico regionale pena la soppressione all’inizio del prossimo anno scolastico di laboratori didattici e percorsi di inserimento per portatori di handicap e bambini stranieri. “Affermiamo con forza l’urgenza — scrivono i docenti nella lettera inviata per conoscenza anche al sindaco — di stabilizzare gli organici delle scuole dell’istituto comprensivo Aldo Moro. Cioè rendere stabili i supplenti inviati massicciamente sul territorio. C’è infatti la necessità di dare continuità all’azione didattica e sicurezza ai lavoratori della scuola”. A pagarne le conseguenze dei tagli che colpiranno oltre una decina di insegnanti che non saranno riconfermati, saranno proprio gli alunni. “Chiediamo — concludono i docenti — che sia fatto tutto il possibile per incrementare le dotazioni di organico in modo da garantire una adeguata copertura per supplenze in caso di malattia e la facoltà delle e dedicare ore agli alunni stranieri per accompagnarli nel loro percorso di inserimento in classe e nella società”.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento