Acrib, firmato l’accordo

L’Acrib (Associazione Calzaturieri della Riviera del Brenta) e le associazioni sindacali di categoria hanno firmato a fine luglio il documento di proroga dell’accordo integrativo zonale sottoscritto per la prima volta nel settembre 2005. Le parti in causa, tenendo conto della particolarità del momento del mercato mondiale, hanno inoltre concordato di mantenere fermi anche per l’anno 2010 gli importi del premio annuo che è fisso ai livelli dell’anno 2008. “Con l’accordo di proroga che abbiamo firmato — spiegano Giuseppe Baiardo, presidente Acrib e i segretari regionali di Filctem/Cgil e Femca/Cisl, Stefano Facin e Mario Siviero — vogliamo dimostrare la voglia delle parti in causa di continuare a lavorare unitamente e verso un’unica direzione per lo sviluppo del distretto calzaturiero della Riviera del Brenta”. Il settore calzaturiero della Riviera della Brenta, che primeggia tra i primi a livello mondiale, conta 710 aziende con quasi dodici mila addetti e con un fatturato complessivo di 1,7 miliardi di euro. La produzione delle aziende negli ultimi anni si è attestata su una media di circa 20 milioni di paia di calzature di lusso all’anno, di cui il 90 per cento vengono esportante all’estero per andare incontro alle numerose richieste che provengono dai mercati americani, russi e asiatici. Durante la firma dell’accordo i rappresentanti dell’Acrib e delle organizzazioni sindacali hanno voluto soffermarsi sull’attuale situazione economica riflettendo e ponendo molte attenzioni sulle iniziative da intraprendere per superare questo particolare momento. “L’obiettivo — hanno specificato il presidente Giuseppe Baiardo, e i segretari regionali Stefano Facin e Mario Siviero — è di lavorare insieme, coinvolgendo anche le istituzioni locali e nazionali, per aiutare al massimo il comparto e i suoi lavoratori”.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento