In centomila a San Rocco

“Un successo oltre ogni previsione con più di centomila persone che hanno partecipato alle undici serate di festa culminate con lo spettacolo pirotecnico finale”. E’ raggiante Giuliano Salvagnini, presidente della Pro loco di Dolo, che da tre anni organizza la tradizione Sagra di San Rocco. Il presidente Salvagnini si sofferma a tracciare un bilancio dell’edizione 2010 che ha attirato migliaia di persone ottenendo da tutti un parere più che positivo sugli spettacoli proposti. La sagra prevedeva il luna park e la pesca di beneficenza in piazza Mercato, lo stand della Pro loco in piazzetta Aldo Moro, il palco degli spettacoli in piazza Cantiere, e vari stand gastronomici. “Con i fuochi d’artificio— esordisce Salvagnini — abbiamo chiuso in bellezza un’edizione che è stata eccellente nonostante le difficoltà economiche che ci hanno costretto ad organizzare la rassegna di San Rocco con un terzo dei fondi dell’anno scorso. Per questo devo ringraziare tutte le persone, oltre 35 volontari, che hanno lavorato per oltre due settimane oltre agli sponsor, alle forze dell’ordine e al comune”. Nonostante i tagli le persone che hanno partecipato alla sagra hanno potuto ammirare a spettacoli di qualità tutti gratuiti con eventi lirici, teatrali, concerti e l’Antica Sagra del Bestiame. “Questa ha attirato da sola almeno 25 mila persone — prosegue Salvagnini — e ha visto le novità del menù tradizionale fatto dalla Pro loco, oltre all’apertura del nuovo spazio nel parco di via Mantegna dove sono stati messi molti animali in più rispetto al passato. Abbiamo poi rivitalizzato anche Piazzetta Aldo Moro dove sono stati presenti stand degli agricoltori a chilometro zero e di Veneto Agricoltura. Buon successo ha avuto anche la biciclettata di Ferragosto”. La Sagra del Bestiame, in programma come tradizione il 16 agosto giorno di San Rocco Patrono di Dolo, era uno degli eventi principali della Sagra. Lungo le vie Guolo e Arino, e per quest’anno anche nel parco in via Foscarina e via Mantegna sono state esposte numerose attrattive legate al mondo dell’agricoltura. Era stata allestita una ricca esposizione di razze bovine, suine, equine, animali da cortile, animali acquatici, uccelli e animali esotici che hanno attirato l’attenzione di moltissimi partecipanti soprattutto dei bambini. Era presente anche una mostra di macchine agricole, moderne e d’epoca, e di attrezzi da lavoro oltre agli stand delle associazioni agricole di categoria che hanno esposto i loro prodotti a “chilometro zero”. Come tradizione durante l’Antica Festa del Bestiame si mangia “la trippa di San Rocco” con molti bar, trattorie e gli stand gastronomici del Calcio Dolo e della parrocchia di San Rocco hanno preparato la tipica trippa di San Rocco, cucinata al naturale o con il pomodoro tipo parmigiana, del baccalà mantecato, in stecca o in umido e delle sarde in saor. Grande successo anche per lo stand della Proloco che aveva organizzato un menù particolare con grande attenzione per la tradizione ma proponendo anche piatti esteri come la paella. Oltre agli avvenimenti organizzati dalla Proloco bisogna ricordare anche la serata “Dolo Shopping by Night”, simile ad una notte bianca, che è stata organizzata dal Comune l’8 agosto e che ha avuto un buon riscontro con la promessa di essere organizzata anche il prossimo anno con maggiori eventi e iniziative.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento