Lavoro, aprono i cantieri

Scoli d’acqua più puliti a Noale, dopo che il Comune ha deciso d’intervenire. E più interventi a favore del risparmio energetico. Nelle scorse settimane, sono state diverse le operazioni che hanno interessato il territorio. Dapprima si è lavorato per sostituire, perché danneggiati, gli scorrimenti. Per rimetterli a nuovo, si è usata una sonda ad alta pressione lungo le vie Bregolini, Tempesta fino a via La Bova, La Fonda, Dei Tigli, piazza Castello angolo contrada della Dirondella, Ponte Casino, Colombo, San Giovanni Bosco, Ancilotti, Baden Powell, Brunati, Giordano Bruno, Cesare Battisti, Noalese Sud, dei Novale, Sailer e Spalti Nord. In altre zone del centro, come le vie Tempesta, Ongari, Cerva e De Gasperi, si è deciso di cambiarle perché rovinate. “In passato — spiega l’assessore all’Arredo urbano Andrea Muffato — il territorio è stato trascurato, a partire dalle strade e dai marciapiedi per poi proseguire con le barriere architettoniche da abbattere”. Ma la città dei Tempesta punta anche sul risparmio energetico, specie nelle scuole, per ridurre le spese per il riscaldamento a partire da subito. Si punterà, infatti, a sostituire il generatore di calore e a realizzare l’impianto di produzione dell’acqua calda sanitaria nel palazzetto dello sport e alla scuola media con dei panelli solari. Inoltre durante l’estate sono stati cambiati gli infissi della scuola materna, con nuovi serramenti, che garantiranno un maggior confort ambientale e un abbattimento dei consumi energetici durante l’inverno. “Lo scorso anno scolastico — continua l’assessore Muffato — abbiamo fatto diversi interventi, considerato che gli immobili comunali non sono così recenti. Così abbiamo lavorato specie nelle scuole del capoluogo e delle frazioni. L’obiettivo è continuare a evitare di trascurare i nostri plessi, a scapito di qualche altro lavoro”.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento