Università popolare, una crescita continua

L’Università Popolare di Camponogara è stata fondata nel 2001, in questi anni le cose sono cambiate in un continuo crescendo di corsi e partecipanti. Il 4 agosto scorso, sono state presentate le attività previste per il nuovo anno 2010/11, scadenza di particolare rilievo poiché ricorre il decimo anniversario dalla fondazione dell’associazione. L’interesse da parte delle persone si evidenzia dai numeri delle iscrizioni: nella prima edizione si contavano una cinquantina di iscritti, lo scorso anno sono stati quasi 1000. L’incremento degli iscritti si è ovviamente legato ad un aumento della possibilità d’impiego: oggi infatti sono impegnati una quarantina di docenti e sei unità di personale con funzioni ausiliarie. Il successo dell’associazione ha dunque permesso un incremento del personale, nonché una diffusione capillare dell’offerta formativa sul territorio; cinque sedi, con il recente ingresso del Comune di Vigonovo e la creazione di tre nuovi dipartimenti: i dipartimenti di istruzione, di fotografia e dell’area linguistica. “Una crescita straordinaria – dice Anita Nardo, direttrice dell’Università popolare di Camponogara — che è stata possibile grazie all’impegno di tutti i collaboratori dell’associazione; al sostegno indispensabile delle istituzioni, quali Regione Veneto, Provincia di Venezia, amministrazioni comunali dei comuni di Camponogara, Campagna Lupia, Fossò, Strà e Vigonovo, le quali hanno dato il loro patrocinio; al sostegno degli sponsor e ai numerosi artigiani che hanno sostenuto le attività culturali dell’Università Popolare di Camponogara con il loro contributo, nonostante il duro colpo della crisi”. L’Università inoltre crede nell’importanza della preparazione dei propri insegnanti che vengono invitati a seguire corsi di aggiornamento inerenti alla gestione d’aula o alla didattica delle lingue straniere. Le novità in occasione del decimo anniversario dell’associazione sono soprattutto nell’arricchimento dell’offerta formativa; in particolare per l’area linguistica con giapponese e lingue commerciali quali: spagnolo, tedesco e inglese; per quanto riguarda l’area umanistica non mancherà un corso dedicato al Risorgimento, considerando che, in quest’anno accademico, ricorre il centocinquantesimo anniversario dell’Unità d’Italia. Per quanto riguarda l’area tecnico-scientifica ci sarà un corso sulla matematica e nuovi corsi di informatica, rivolti anche ai bambini. Per l’area psico-affettiva corsi creativi e di gestione delle emozioni; per l’area enogastronomica corsi di cucina e di pasticceria e argomenti specifici quali il pesce e il cioccolato. Molti i nuovi corsi per l’area espressiva: regia cinematografica, teatro per i bambini, affresco, dama e tango argentino; mentre per l’area verde corsi di botanica e giardinaggio. L’offerta didattica dell’Università è stata presentata alla cittadinanza, ai futuri corsisti e a tutti gli interessati in occasione dell’expo dell’Università sabato 4 e domenica 5 settembre.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento

Università popolare, una crescita continua

L’Università Popolare di Camponogara è stata fondata nel 2001, in questi anni le cose sono cambiate in un continuo crescendo di corsi e partecipanti. Il 4 agosto scorso, sono state presentate le attività previste per il nuovo anno 2010/11, scadenza di particolare rilievo poiché ricorre il decimo anniversario dalla fondazione dell’associazione. L’interesse da parte delle persone si evidenzia dai numeri delle iscrizioni: nella prima edizione si contavano una cinquantina di iscritti, lo scorso anno sono stati quasi 1000. L’incremento degli iscritti si è ovviamente legato ad un aumento della possibilità d’impiego: oggi infatti sono impegnati una quarantina di docenti e sei unità di personale con funzioni ausiliarie. Il successo dell’associazione ha dunque permesso un incremento del personale, nonché una diffusione capillare dell’offerta formativa sul territorio; cinque sedi, con il recente ingresso del Comune di Vigonovo e la creazione di tre nuovi dipartimenti: i dipartimenti di istruzione, di fotografia e dell’area linguistica. “Una crescita straordinaria – dice Anita Nardo, direttrice dell’Università popolare di Camponogara — che è stata possibile grazie all’impegno di tutti i collaboratori dell’associazione; al sostegno indispensabile delle istituzioni, quali Regione Veneto, Provincia di Venezia, amministrazioni comunali dei comuni di Camponogara, Campagna Lupia, Fossò, Strà e Vigonovo, le quali hanno dato il loro patrocinio; al sostegno degli sponsor e ai numerosi artigiani che hanno sostenuto le attività culturali dell’Università Popolare di Camponogara con il loro contributo, nonostante il duro colpo della crisi”. L’Università inoltre crede nell’importanza della preparazione dei propri insegnanti che vengono invitati a seguire corsi di aggiornamento inerenti alla gestione d’aula o alla didattica delle lingue straniere. Le novità in occasione del decimo anniversario dell’associazione sono soprattutto nell’arricchimento dell’offerta formativa; in particolare per l’area linguistica con giapponese e lingue commerciali quali: spagnolo, tedesco e inglese; per quanto riguarda l’area umanistica non mancherà un corso dedicato al Risorgimento, considerando che, in quest’anno accademico, ricorre il centocinquantesimo anniversario dell’Unità d’Italia. Per quanto riguarda l’area tecnico-scientifica ci sarà un corso sulla matematica e nuovi corsi di informatica, rivolti anche ai bambini. Per l’area psico-affettiva corsi creativi e di gestione delle emozioni; per l’area enogastronomica corsi di cucina e di pasticceria e argomenti specifici quali il pesce e il cioccolato. Molti i nuovi corsi per l’area espressiva: regia cinematografica, teatro per i bambini, affresco, dama e tango argentino; mentre per l’area verde corsi di botanica e giardinaggio. L’offerta didattica dell’Università è stata presentata alla cittadinanza, ai futuri corsisti e a tutti gli interessati in occasione dell’expo dell’Università sabato 4 e domenica 5 settembre.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento

Università popolare, una crescita continua

L’Università Popolare di Camponogara è stata fondata nel 2001, in questi anni le cose sono cambiate in un continuo crescendo di corsi e partecipanti. Il 4 agosto scorso, sono state presentate le attività previste per il nuovo anno 2010/11, scadenza di particolare rilievo poiché ricorre il decimo anniversario dalla fondazione dell’associazione. L’interesse da parte delle persone si evidenzia dai numeri delle iscrizioni: nella prima edizione si contavano una cinquantina di iscritti, lo scorso anno sono stati quasi 1000. L’incremento degli iscritti si è ovviamente legato ad un aumento della possibilità d’impiego: oggi infatti sono impegnati una quarantina di docenti e sei unità di personale con funzioni ausiliarie. Il successo dell’associazione ha dunque permesso un incremento del personale, nonché una diffusione capillare dell’offerta formativa sul territorio; cinque sedi, con il recente ingresso del Comune di Vigonovo e la creazione di tre nuovi dipartimenti: i dipartimenti di istruzione, di fotografia e dell’area linguistica. “Una crescita straordinaria – dice Anita Nardo, direttrice dell’Università popolare di Camponogara — che è stata possibile grazie all’impegno di tutti i collaboratori dell’associazione; al sostegno indispensabile delle istituzioni, quali Regione Veneto, Provincia di Venezia, amministrazioni comunali dei comuni di Camponogara, Campagna Lupia, Fossò, Strà e Vigonovo, le quali hanno dato il loro patrocinio; al sostegno degli sponsor e ai numerosi artigiani che hanno sostenuto le attività culturali dell’Università Popolare di Camponogara con il loro contributo, nonostante il duro colpo della crisi”. L’Università inoltre crede nell’importanza della preparazione dei propri insegnanti che vengono invitati a seguire corsi di aggiornamento inerenti alla gestione d’aula o alla didattica delle lingue straniere. Le novità in occasione del decimo anniversario dell’associazione sono soprattutto nell’arricchimento dell’offerta formativa; in particolare per l’area linguistica con giapponese e lingue commerciali quali: spagnolo, tedesco e inglese; per quanto riguarda l’area umanistica non mancherà un corso dedicato al Risorgimento, considerando che, in quest’anno accademico, ricorre il centocinquantesimo anniversario dell’Unità d’Italia. Per quanto riguarda l’area tecnico-scientifica ci sarà un corso sulla matematica e nuovi corsi di informatica, rivolti anche ai bambini. Per l’area psico-affettiva corsi creativi e di gestione delle emozioni; per l’area enogastronomica corsi di cucina e di pasticceria e argomenti specifici quali il pesce e il cioccolato. Molti i nuovi corsi per l’area espressiva: regia cinematografica, teatro per i bambini, affresco, dama e tango argentino; mentre per l’area verde corsi di botanica e giardinaggio. L’offerta didattica dell’Università è stata presentata alla cittadinanza, ai futuri corsisti e a tutti gli interessati in occasione dell’expo dell’Università sabato 4 e domenica 5 settembre.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento

Università popolare, una crescita continua

L’Università Popolare di Camponogara è stata fondata nel 2001, in questi anni le cose sono cambiate in un continuo crescendo di corsi e partecipanti. Il 4 agosto scorso, sono state presentate le attività previste per il nuovo anno 2010/11, scadenza di particolare rilievo poiché ricorre il decimo anniversario dalla fondazione dell’associazione. L’interesse da parte delle persone si evidenzia dai numeri delle iscrizioni: nella prima edizione si contavano una cinquantina di iscritti, lo scorso anno sono stati quasi 1000. L’incremento degli iscritti si è ovviamente legato ad un aumento della possibilità d’impiego: oggi infatti sono impegnati una quarantina di docenti e sei unità di personale con funzioni ausiliarie. Il successo dell’associazione ha dunque permesso un incremento del personale, nonché una diffusione capillare dell’offerta formativa sul territorio; cinque sedi, con il recente ingresso del Comune di Vigonovo e la creazione di tre nuovi dipartimenti: i dipartimenti di istruzione, di fotografia e dell’area linguistica. “Una crescita straordinaria – dice Anita Nardo, direttrice dell’Università popolare di Camponogara — che è stata possibile grazie all’impegno di tutti i collaboratori dell’associazione; al sostegno indispensabile delle istituzioni, quali Regione Veneto, Provincia di Venezia, amministrazioni comunali dei comuni di Camponogara, Campagna Lupia, Fossò, Strà e Vigonovo, le quali hanno dato il loro patrocinio; al sostegno degli sponsor e ai numerosi artigiani che hanno sostenuto le attività culturali dell’Università Popolare di Camponogara con il loro contributo, nonostante il duro colpo della crisi”. L’Università inoltre crede nell’importanza della preparazione dei propri insegnanti che vengono invitati a seguire corsi di aggiornamento inerenti alla gestione d’aula o alla didattica delle lingue straniere. Le novità in occasione del decimo anniversario dell’associazione sono soprattutto nell’arricchimento dell’offerta formativa; in particolare per l’area linguistica con giapponese e lingue commerciali quali: spagnolo, tedesco e inglese; per quanto riguarda l’area umanistica non mancherà un corso dedicato al Risorgimento, considerando che, in quest’anno accademico, ricorre il centocinquantesimo anniversario dell’Unità d’Italia. Per quanto riguarda l’area tecnico-scientifica ci sarà un corso sulla matematica e nuovi corsi di informatica, rivolti anche ai bambini. Per l’area psico-affettiva corsi creativi e di gestione delle emozioni; per l’area enogastronomica corsi di cucina e di pasticceria e argomenti specifici quali il pesce e il cioccolato. Molti i nuovi corsi per l’area espressiva: regia cinematografica, teatro per i bambini, affresco, dama e tango argentino; mentre per l’area verde corsi di botanica e giardinaggio. L’offerta didattica dell’Università è stata presentata alla cittadinanza, ai futuri corsisti e a tutti gli interessati in occasione dell’expo dell’Università sabato 4 e domenica 5 settembre.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento