Approvato il Piano Casa “bis”

Piano Casa, a notte inoltrata il Consiglio Comunale di Chioggia del 28 settembre scorso ha approvato gli indirizzi applicativi della legge regionale del 2009, quest’anno rivista e modificata. Il dibattito acceso tra maggioranza e opposizione ha permesso di licenziare un provvedimento teso a risollevare dalla crisi il settore edilizio.
“Abbiamo applicato la normativa sul Piano casa nel modo più restrittivo possibile – esprime con grande soddisfazione l’assessore ai Lavori pubblici, Riccardo Rossi – ponendo attenzione alle attività produttive del territorio”. In particolare lo scopo principale della delibera è di rilanciare l’edilizia, settore così cruciale per la città, senza deturpare l’ambiente circostante. Vengono infatti consentiti nuovi interventi di ristrutturazione degli immobili ampliandoli fino al 60%, a tal proposito sono stati approvati emendamenti per migliorare la qualità delle strutture ricettive locali e incrementare il turismo balneare che necessita di maggiori investimenti. Particolare attenzione è stata posta inoltre su due questioni: il rispetto delle distanze tra edifici e la possibilità di monetizzare la mancanza di un posto auto solo per ampliamenti che comportino la realizzazione di una sola unità abitativa.
Non resta che attendere entro novembre l’arrivo in Consiglio della delibera per regolamentare gli ampliamenti nel centro storico così da non snaturare una città come Chioggia che presenta delle peculiarità e caratteristiche di cui facilmente ci si innamora. Nell’ipotesi in cui nella delibera relativa al centro storico vengano previsti interventi edilizi in aree soggette a vincoli ambientali, è fondamentale aprire un tavolo di confronto con le categorie, per arrivare ad una soluzione condivisa che non devasti un patrimonio così importante per i nostri cittadini.

Miriam Vianello

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento