Ancora truffe nel comprensorio

Ancora truffe e tentativi di truffa ai danni di anziani in Riviera del Brenta e nel Miranese. A denunciare circa 25 casi nelle ultime settimane è il rappresentante della Federconsumatori di Riviera e Miranese Alfeo Babato, dopo le segnalazioni giunte dai paesi di Mira, Camponogara, Dolo Mirano e Noale. “In una decina di casi – spiega Babato – ancora gli anziani ci hanno segnalato tentativi di vendita di decoder a prezzi stratosferici con la scusa dell’allora imminente switch off per la chiusura dell’analogico e il passaggio al digitale terrestre, per poter vedere i programmi della televisione. Infatti, i decoder che costano al massimo 50 euro sono stati venduti, con la promessa di proprietà improbabili, a 200 euro. Ma non solo. Circolano poi, improbabili venditori di loculi comunali (nella metà dei casi), che alla prima richiesta di tesserino identificativo, fuggono immediatamente. Altri si spacciano per raccoglitori di fondi di solidarietà per un pulmino per disabili come capitato a Mira nei giorni scorsi. In tutti i casi quando si ha il minimo sentore che si tratta di una truffa, si devono chiamare vigili urbani o carabinieri”. I Comuni sono impegnati in campagne anti truffa. Per segnalare eventuali raggiri o prezzi gonfiati, Federconsumatori nel comprensorio ha due sedi: a Dolo è in Via Fondamenta, 4 con telefono 041-5491458 e a Mirano in Via Porara, 99/B, tel. 041-5491430.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento