Cantieri edili, più sicurezza

Novità in arrivo in termini di sicurezza nella cantieristica del comprensorio. I comuni della Riviera del Brenta e del Miranese e lo Spsal dell’Ulss 13 uniformeranno, infatti, i loro regolamenti edilizi chiedendo la presenza di un percorso in sicurezza per accedere al tetto in tutti i cantieri. A spiegarlo nelle scorse settimane è stato Flavio Valentini responsabile dello Spsal dell’Ulss 13, che ha coordinato una riunione di tutti gli uffici tecnici del comprensorio per introdurre nuove misure di sicurezza nei cantieri edili e sugli edifici. La riunione si è tenuta nel municipio di Spinea. Il comune del miranese stesso si è fatto promotore dell’incontro. “Si è convenuto – spiega Valentini – che è utile per tutti i comuni uniformare i regolamenti edilizi, in modo da facilitare anche l’adempimento dei costruttori. Va da se che se le nuove disposizioni in tema “anti caduta” non saranno rispettate, arriveranno pesanti sanzioni dallo Spsal e dai comuni”. L’altezza minima di una costruzione, per la quale è richiesto il percorso di sicurezza è di 2 metri. Ma facciamo l’analisi del problema. La questione delle cadute dai tetti è molto sentita nell’area della Riviera del Brenta e del Miranese. Per questo motivo si è rilevato come il 47% delle cadute dai cantieri edili e di conseguenza degli infortuni spesso gravissimi o mortali, avvengano per manutenzioni delle coperture degli edifici. In Riviera e Miranese i casi che si sono verificati sono molti. Facciamo qualche esempio: nelle scorse settimane un uomo di 40 anni è caduto a Santa Maria di Sala e si è procurato ferite gravi, e un artigiano edile, morto a Dolo mente stava sistemando il tetto del nuovo asilo parrocchiale del paese. D’ora in poi in base anche alla nuova legge regionale 2774 del 2009, i Comuni non potranno autorizzare costruzioni se non sarà previsto e incluso, un percorso in sicurezza necessario per la manutenzione della copertura degli stabili.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento