Revamping più vicino

Il “Revamping”, il Progetto presentato da Italcementi per ammodernare il suo stabilimento di Monselice attraverso un investimento da 160 milioni di euro, è molto vicino alla sua definitiva approvazione. Il 30 novembre è stata infatti sottoscritta una convenzione tra il Comune di Monselice, il Parco Colli e l’azienda mentre il giorno successivo è arrivato anche il parere positivo della Sovrintendenza che ha concesso il suo ‘si’ subordinandolo al rispetto di alcuni paletti da parte del gruppo di Bergamo. Nel dettaglio, le prescrizioni indicate dalla Sovrintendenza sono tre: il rispetto del tempo massimo di 30 anni per dismettere l’attività e consegnare l’area — bonificata — al comune di Monselice. Poi c’è l’obbligo da parte di Italcementi di comunicare tempestivamente alle Sovrintendenza l’eventuale ritrovamento di reperti archeologici ed infine l’indicazione dei luoghi in cui piantare gli alberi ad alto fusto che dovranno essere almeno 300 per ettaro e che serviranno per mitigare l’impatto ambientale. Ora manca solo il parere positivo della Provincia e poi potrà iniziare il cammino dei lavori per la realizzazione del revamping. Il consiglio comunale durante il quale si è votata la convenzione, si è svolto il 29 novembre nell’auditorium della scuola ‘Kennedy’ di Monselice. In un clima reso infuocato dalla massiccia presenza di pubblico (equamente diviso tra favorevoli e contrari) la mozione è stata approvata a larga maggioranza, con 12 voti a favore e 7 contrari. La decisione del consiglio comunale è in linea con le indicazioni del mondo produttivo: il giorno prima del voto, infatti, era apparso sui quotidiani un intervento congiunto dei presidenti provinciali di Upa e Cna che si esprimevano a favore del progetto. Per i comitati ambientalisti si tratta invece di un progetto da bocciare per rispettare l’ambiente e i vincoli imposti dalla tutela del Parco Colli. Il fronte del “no” è rappresentato soprattutto dal comitato “E noi?” che negli ultimi mesi ha organizzato assemblee e incontri per sensibilizzare la popolazione sulla contrarietà al Revamping.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento