Il Pd è pronto per essere l’alternativa

“Dopo 15 anni di centrodestra guidato dal sindaco Parisotto è arrivato il momento di un’alternanza e il Partito democratico di Cavarzere è maturo per essere l’ alternativa”. Esordisce così Mauro Contadin, segretario del Pd locale, proponendo il suo partito come centro attorno al quale concentrare le forze di opposizione al centrodestra. Tra le motivazioni di questa posizione fermamente contrapposta all’amministrazione uscente Contadin pone in primo piano alcuni aspetti che secondo il Pd locale non sono stati affrontati in maniera appropriata dalla classe politica che ha governato Cavarzere negli ultimi cinque anni. “La nostra popolazione — ha detto il segretario del Pd — negli ultimi vent’anni è scesa da 20mila a meno di 15mila abitanti con un progressivo invecchiamento della popolazione e il conseguente aumento dei costi relativi ai servizi alla persona. Questa amministrazione ha promesso tanto vendendo ai cavarzerani il classico libro dei sogni addobbato di piscina e palazzetto dello sport per poi posarlo nel dimenticatoio”.
Contadin annuncia che il programma del Pd partirà dal rilancio dei servizi, avendo come punto fondamentale la ristrutturazione della sede in corso Europa della casa di riposo e prevedendo di realizzarvi anche un centro di ritrovo per gli anziani. “Il nostro programma — ha affermato Contadin — parte dal rispetto e tutela dell’ambiente passando attraverso la prevenzione del disagio minorile, affrontando il problema della disoccupazione allarmante del mondo giovanile e arrivando alla realizzazione di opere pubbliche che mirino in primo luogo alla sicurezza dei cittadini con interventi di asfaltatura e illuminazione delle strade nelle frazioni e la creazione di piste ciclabili dove realmente servono, per esempio nella via che porta al cimitero del capoluogo”.
Rende noto poi di aver cominciato le consultazioni con le altre forze di opposizione, privilegiando chi pone alla base del proprio operato la trasparenza e il rispetto dei cittadini. “La nostra nuova sede al civico 38 di via Roma — queste le sue parole — vuole porsi come un laboratorio aperto a chiunque abbia delle proposte reali dove trovano accoglienza tutti coloro che non appartengo alla politica del no, dando vita a un’alleanza per vincere ma anche per riuscire a governare in modo sereno”.
Contadin conclude con un accenno alla Lega Nord la quale non ha ancora ufficializzato il proprio candidato. “Sarebbe veramente triste — ha detto — vedere la Lega Nord di Cavarzere appoggiare Parisotto come candidato sindaco, dopo che gli ha fatto opposizione su questioni come il trasferimento dell’Ipab o sui concorsi per dirigenti. Staremo a vedere la loro coerenza”.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento