La genuinità come cartolina del territorio

Un “tour” per far conoscere le eccellenze del pescato del Polesine. Questa è in estrema sintesi l’iniziativa promossa dal Consvipo, in collaborazione con la Provincia di Rovigo, il Parco Regionale Veneto del Delta del Po, il Distretto Ittico Rovigo e i Consorzi Pescatori del Delta del Po, che dal 18 febbraio al 13 marzo ha portato in regioni come Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia i prodotti del nostro mare. Si è trattato di esposizioni ma anche di degustazioni delle specialità ittiche locali come l’anguilla del Delta del Po, il cefalo del Polesine, la cozza di Scardovari, il pesce azzurro del Delta del Po o la vongola verace del Polesine, insomma tutti quei prodotti agroalimentari che sono detentori di tutti i requisiti necessari per veicolare il concetto di genuinità, qualità, salute, benessere, grazie a caratteristiche e proprietà di alto livello. “La qualità, riconosciuta anche al di là dei confini del nostro Paese – spiega Angelo Zanellato, presidente di Consvipo – è un risultato ottenuto grazie al lavoro e all’impegno delle aziende che operano nel settore, degli imprenditori della pesca, che portano avanti un lavoro duro e difficile, nonostante i mezzi all’avanguardia e le tecnologie modernissime oggi a loro disposizione. Così, il Polesine può vantare un posto di primo piano nel panorama nazionale e mettere sul mercato pesci e molluschi che si distinguono per la loro bontà e freschezza, per qualità e caratteristiche nutrizionali.
Per questo è fondamentale creare un terreno di scambio e valorizzare un patrimonio che può essere esportato e creando nuove opportunità, grazie alla collaborazione e all’unione delle forze. Per gli operatori, i Consorzi, Le Aziende farsi conoscere nelle Regioni vicine è una bella esperienza, anche per la nascita di nuove idee ed iniziative e confidiamo che possa essere anche una occasione per avviare una collaborazione tra le Istituzioni e i soggetti che si occupano di promuovere i rispettivi territori”. Per la promozione dei prodotti locali oltre alle esposizioni si è fatto ricorso alla distribuzione di brochure e il depliant informativi sui 5 prodotti ittici di eccellenza. Queste pubblicazioni — ha concluso Zanellato – vogliono invitare tutti a conoscere meglio il pescato del Delta del Po, ad assaggiarlo, a cucinarlo, magari seguendo le fantastiche ricette suggerite. E vuole trasmettere almeno un po’ dell’amore che noi nutriamo per questa terra, ricca di colori, sapori, profumi, atmosfere che solo qui è possibile trovare”.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento