Per i lavori pubblici le risorse sono presunte

Thomas Giacon, capogruppo del Pd portovirese, in vista dei lavori di asfaltatura che interesseranno alcune strade questa primavera, ha voluto palesare alcune sue riflessioni. Ciò che ha voluto far emergere alla luce dei progetti sono state le incongruità tra gli importi stanziati e quelli effettivamente a disposizione. Inoltre, si sofferma ancora una volta sul fatto che il bilancio pare ruotare attorno alla vendita del campo da calcio di Contarina e che questa è proprio una delle cause per cui nessuna strada è oggetto di un intervento completo e radicale. Infine, ricorda una promessa fatta nel 2009 dall’attuale amministrazione di installare alcuni lampioni fotovoltaici in zona Ca’ Giutinian e in Via Gramignara.
“Basandomi sulla delibera e sui progetti dei lavori — ha riscontrato Giacon – le strade comunali soggette a lavori di asfaltatura e manutenzione inizialmente dovevano essere 14, ma poi per minore disponibilità economica si sono state ridotte a 11. Inoltre, per la maggior parte si tratterà di interventi di rappezzi e non mi risulta che nessuna strada in oggetto sia soggetta ad un intervento completo in tutta la sua lunghezza. L’importo stanziato per la manutenzione è pari a 300.000 euro ma nel dettaglio la cifra a disposizione per i lavori a base d’asta corrisponde a 220.534 euro”. In merito alla disponibilità economica, Giacon si riferisce alla questione della vendita del campo da calcio di Contarina considerando che l’intero triennio dei lavori pubblici è vincolato dalla vendita del campo stesso per un valore di 1.417.000 euro. “Ho controllato il bilancio di previsione 2010-2012 — ha aggiunto — e i soldi stanziati per la manutenzione strade erano per il 2010, e quindi siamo in ritardo di quasi un anno, 450.000 euro ripartiti per 264.843 euro in fondi comunali e per 185.157 euro per la permuta campo di calcio di Contarina poi assestato nell’ottobre 2010”. Inolte, secondo il punto di vista della minoranza, le vie che dovranno subire interventi nella maggior parte dei casi necessiterebbero di interventi radicali e completi piuttosto che parziali come effettivamente sarà fatto. “Ci sono strade abbandonate al caso da tanto — ha evidenziato il capogruppo del Pd – come via Pirandello che è molto pericolosa per le condizioni in cui si trova soprattutto di notte, e le vie di campagna che da anni sono trascurate e caratterizzate da rattoppi qua e là che non hanno valore ed efficienza. Alcune di queste strade erano già state parzialmente rimesse a nuovo in passato, ma nel giro di pochi anni il lavoro si è vanificato, segno che l’intervento doveva essere non di manutenzione ma di rifacimento completo”. “Infine — fa notare concludendo Giacon – nella relazione tecnica progettuale la Direzione Lavori valuterà al termine degli interventi che riguardano le strade in progetto, se altre vie necessiteranno di manutenzione, ma trovo strano che dopo uno studio preliminare fatto precedentemente ci debba essere un’ulteriore valutazione. Dulcis in fundo la ditta che si è aggiudicata la gara delle asfaltature è un’impresa edile, e non ha le attrezzature necessarie per eseguire questo tipo di lavori, quindi mi chiedo se ci sarà un sub-appalto… molto probabilmente si”.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento