Pioggia di euro sulle superiori

Sono in arrivo 550.000 euro dalla Provincia per le scuole superiori del distretto. Per l’Itc Cestari, il liceo Veronese, l’Itis Righi e gli altri istituti, l’investimento della Provincia potrebbe essere anche integrato da una verifica sugli avanzi di amministrazione o da variazioni di bilancio in futuro.
Lo scorso 25 febbraio uno staff della Provincia, con l’assessore all’Edilizia scolastica Giacomo Gasparotto, il dirigente del patrimonio e il capogruppo Pdl, Beniamino Cappon, ha visitato il Cestari, il Righi e il Veronese.
All’Itc Cestari è emersa subito la necessità di sostituire tutte le porte, ormai fatiscenti – comprese quelle d’uscita e di emergenza -, di tinteggiare le pareti e di dotare l’istituto di una nuova e moderna aula informatica, con messa in rete e cablaggio.
Al liceo “Veronese”, edificio già ristrutturato e costruito nel 2004, protagonista sulla stampa per il drammatico episodio di fine anno per l’infisso ceduto in aula, la Provincia sta sostenendo i controlli e le certificazioni di tutti i serramenti e infissi con una nuova ditta visto che la precedente era andata in fallimento, scoprendo così un lavoro fatto molto male e pagato salato qualche anno fa.
La visita al Palazzetto dello Sport ha portato alla decisione di renderlo agibile per tutti i 750 posti disponibili (oggi ce ne sono solo 230) e per il gioco del calcio a 5: la Provincia intende coinvolgere anche il Comune attraverso un eventuale accordo di programma per la gestione della struttura.
Anche l’Istituto Tecnico Industriale Statale “Righi” e l’istituto navale “Cini”, diretti dal professor Luigi Boscolo Bielo, sono stati oggetto del sopralluogo. Servono interventi di manutenzione straordinaria per i quali sono stati già destinati 100 mila euro dall’avanzo di amministrazione e altri saranno investiti per una migliore funzionalità dell’istituto. I lavori riguarderanno interventi sui cedimenti dei pavimenti, le coperture e le infiltrazioni d’acqua.
Sosta di due ore anche al Centro di Formazione Professionale all’Isola dell’Unione, per verificare i disagi del veloce trasferimento, visitare l’ampliamento del fabbricato dell’ex-istituto magistrali “Goldoni”, incentivare gli stage e i tirocini nelle aziende e capire quali ulteriori interventi serviranno. Un consistente impegno finanziario di 3 milioni di euro, nel 2010 ha permesso di realizzare nell’istituto una sede con un’ottima impiantistica, nuove cucine e laboratori, ma manca, ancora la sistemazione dell’ala est e la Provincia ha messo a disposizione per questo 450 mila euro.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento