Home Rodigino Adria Continua la lotta dei dipendenti comunali

Continua la lotta dei dipendenti comunali

E’ ancora molto movimentata l’aria a Palazzo Tassoni. I dipendenti comunali si sono riuniti in assemblea per tirare le fila a riguardo del contratto collettivo decentrato, non una discussione facile visti gli ultimi anni di screzi con l’Amministrazione che rendono accordi e comprensione reciproca sempre più difficili.
Le tensioni tra la giunta Barbujani e i dipendenti comunali negli ultimi mesi si sono ancor più lacerati. Nell’assemblea in questione si sono prese in esame le richieste della giunta che sostanzialmente ponevano come punto d’incontro il mantenimento di alcuni servizi essenziali ai cittadini, anagrafe, centralino e stato civile, anche durante le assemblee. Una richiesta che pare inaccettabile ai dipendenti che ribadiscono come il diritto di assemblea sia sancito dallo statuto dei lavoratori e quindi un diritto inappellabile.
Ma non è solo questo il punto che genera disaccordo. L’amministrazione ha infatti dichiarato la sua intenzione ad elargire un’indennità di disagio inferiore a quella di rischio, indennità che quindi sarebbe nettamente inferiore a quella dell’anno scorso. Questa discussione sembra però stia arrivando ad un accordo fra entrambe le parti grazie anche all’intervento dell’Anci. Rimangono ancora in sospeso i malumori creati dallo spostamento di dipendenti e dall’organizzazione generale del lavoro, questioni che sembra stiano esasperando sempre più i già difficili rapporti dell’amministrazione in carica con i lavoratori di Palazzo Tassoni.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette