Home Veneziano Cavarzere Deposito delle autocoriere, verso l’atto finale

Deposito delle autocoriere, verso l’atto finale

Il nuovo deposito delle autocorriere sarà presto una realtà, ad annunciarlo è l’assessore comunale ai Trasporti Ezio Bettinelli il quale, attraverso un comunicato, ha preannunciato l’imminente risoluzione di un problema che da anni rappresenta uno dei principali motivi di protesta da parte dei cittadini cavarzerani.
In particolare le lamentele vi sono state soprattutto da parte dei residenti delle zone che fino ad oggi le autocorriere si trovano ad attraversare per giungere all’attuale piazzale di sosta, principalmente via Serafin e via Visentin. I lavori dove sorgerà il nuovo deposito sono già iniziati da qualche mese e sembra che ormai non si debba più attendere molto per far cessare definitivamente i disagi dovuti al transito dei mezzi per le vie del centro.
“Siamo giunti alla fase conclusiva dell’iter relativo all’accordo di programma tra Regione Veneto, Provincia di Venezia, Comune di Cavarzere, Pmv e Actv — queste le parole dell’assessore — atto finalizzato alla realizzazione del nuovo deposito autobus dell’autostazione di questo Comune, sottoscritto il 31 gennaio dello scorso anno”. L’assessore Bettinelli prosegue ricordando che l’autostazione è già stata realizzata e collaudata mentre il 6 febbraio hanno avuto inizio i lavori del nuovo piazzale di sosta in località Santa Maria, assegnati alla ditta Ecis srl dopo l’espletamento dell’iter amministrativo per tale realizzazione. Fornisce inoltre delle indicazioni precise su quelle che dovrebbero essere le tempistiche di realizzazione dei lavori, evidenziando anche quale è il periodo in cui si presuppone il nuovo deposito possa essere ultimato e quindi fruibile.
“A metà luglio — conclude Bettinelli — il transito degli autobus lungo via Visentin e via Serafin cesserà e con esso finiranno definitivamente i disagi per i residenti, questo grazie all’accordo di programma e alla determinazione di tutti gli enti e società che hanno permesso la realizzazione di quanto in esso contenuto”.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette