Home Rodigino Adria Mater-biotech sarà il primo stabilimento italiano di butandiolo

Mater-biotech sarà il primo stabilimento italiano di butandiolo

Novamont investe su Bottrighe. La nuova proprietà dello stabilimento Mater-Biotech, già Bioitalia ex Ajinomoto, è bene intenzionata a creare in loco un autentico polo della chimica pulita. In attesa del rilancio e a seguito dei test che si sono svolti in questi mesi atti a ricavare i dati necessari al nuovo processo industriale, i ventisette dipendenti di quella che era Bioitalia, passati in carico a Mater-Biotech, potranno contare sulla cassa integrazione straordinaria per due anni, il tempo utile per permettere all’azienda di procedere, con un notevole investimento, nei lavori necessari alla riconversione dello stabilimento. L’intesa per la cassa di integrazione è stata firmata in Provincia alla presenza delle organizzazioni sindacali e della presidente Tiziana Virgili. Avrà durata due anni, sino al 5 maggio 2014. Il primo anno sarà anticipato da Novamont che sta investondo molto sull’azienda di Bottrighe. Soddisfazione per il sindacato che vede una cassa di integrazione per un’azienda che investe e riparte, nonché per il paese che vede rinascere una fabbrica importante per il suo tessuto economico. Novamont, che controlla interamente Mater-Biotech, è società leader nel campo della cosiddetta “chimica vivente per la qualità della vita”. Il processo produttivo darà vita a bioplastiche per applicazioni specifiche a basso impatto ambientale. Tra queste la denominata Mater-bi, bioplastica proveniente da lavorazioni vegetali, utile per realizzare prodotti con le stesse proprietà d’uso dei materiali tradizionali, ma completamente biodegradabili, attraverso lo sviluppo di produzioni derivanti da materie prime rinnovabili di origine agricola. Nello stabilimento di via Gramsci si stanno avviando le attività di riconversione e nei primi mesi del 2014 si inizierà la produzione del butandiolo, componente tra i principali per la produzione delle bioplastiche come shopper, bottiglie, eccetera. Mater-biotech sarà il primo stabilimento italiano di butandiolo. In tutto ciò avrà come partner la californiana Genomatica che fornirà il ceppo madre per la fermentazione. Direttore dello stabilimento è l’ingegnere Antonino Maltese, che in un recente incontro ufficiale con l’amministrazione comunale, ha illustrato i progetti della multinazionale riguardante l’impianto di Bottrighe.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette