Home Rodigino Adria Materna di Baricetta, falso allarme

Materna di Baricetta, falso allarme

“La nostra gente vive già con apprensione una crisi economica che mette molte famiglie in fibrillazione per ogni piccola avvisaglia di nuove spese o per la soppressione di un altro servizio. Non serve, quindi, che i politici locali aggiungano del loro per aggravare la situazione”. Inizia così il comunicato stampa con il quale il gruppo Idv di Baricetta ha inteso riportare la calma attorno al caso scoppiato alla scuola materna della frazione adriese. Ma per comprenderne il contenuto è prima necessario fare un riepilogo di quanto è accaduto. Nelle scorse settimane, infatti, il presidente dell’asilo Maria ausiliatrice, Fabio Trombini, aveva inviato ai genitori una comunicazione nella quale anticipava l’innalzamento della tariffa mensile di cinque euro portandola a 130. Un rincaro approssimativo, veniva spiegato nella lettera, in quanto soggetto ad un’ulteriore elevazione nel caso la scuola si fosse trovata ad operare in circostanze più gravi rispetto a quelle preventivate. Va detto che la materna vive soprattutto grazie all’impegno del volontariato, circa 15 persone (che si occupano del trasporto, delle pulizie e di altre attività legate al funzionamento della struttura) che permettono di depennare dal bilancio spese che già ora sono coperte solo in parte dalle entrate derivanti dalle rette dell’utenza e dai contributi degli enti locali. Infatti il bilancio dell’asilo è in rosso per 10mila euro. Dunque il presidente ha inteso mettere le mani avanti, rispetto ad una situazione che presenta diverse incognite. Incognite che nell’intervento in consiglio comunale dell’esponete del Pd, residente a Baricetta, Giorgio Zanellato, sono diventate quasi certa chiusura della scuola, malgrado il prossimo anno siano previsti 7 bambini in più rispetto all’attuale utenza. “La notizia riportata dal consigliere — continuano nel comunicato gli esponeti dell’Idv locale – ha generato solo confusione e falsi allarmismi fra gli abitanti della frazione di Baricetta. Ribadiamo che il presidente della scuola materna di Baricetta non è a fine mandato, perché scade nel 2013; il presidente non deve contrarre nessun mutuo personale per pagare i debiti dell’asilo; non sono mai state inviate lettere ai genitori dei bambini per avvisarli dell’imminente chiusura della materna. Alle famiglie sono state invece recapitate solamente le comunicazioni della Fism che informava sui probabili ritocchi alle rette per il prossimo anno. Nonostante le difficoltà in cui versa la scuola, come del resto tutte le scuole dell’infanzia paritarie del territorio, la parrocchia di Baricetta si sta facendo carico di una serie di iniziative, sostenute anche dai gruppi presenti nella frazione, per garantirle adeguato sostegno. Questo non deve far desistere l’azione presso amministrazione comunale per sensibilizzare il valore del mantenimento di questo prezioso servizio che non può essere tenuto in vita grazie al volontariato locale. Ma la ferma volontà di mantenere attivo il servizio della materna è testimoniata dall’apertura del doposcuola per i bambini delle elementari, iniziato l’autunno scorso, proprio per allargare l’offerta dei servizi alle famiglie”.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette