Home Veneziano Chioggia “Non trascurate Riva Vena”

“Non trascurate Riva Vena”

Per le attività di Riva Vena e Fondamenta Marangoni questo è certo un momento di grande incertezza e non solo per la crisi che coinvolge l’Italia ed anche buona parte del mondo.
Le difficoltà sono senz’altro legate alla situazione locale e ad alcune scelte nel proporre e organizzare manifestazioni pubbliche che privilegiano soprattutto la parte centrale del Corso del Popolo: i vari mercatini di Natale e tutti gli altri mercatini promossi nel corso dell’anno non superano il limite del municipio e piazzetta Granaio e ciò penalizzano la zona nord del centro storico che già sconta le scomodità dei cantieri per la bonifica del canal Vena e il completamento delle paratie del piccolo Mose, prima nella parte sud ed ora nella parte nord del canale nei pressi del ponte di Vigo.
“Certe attività presenti in quel tratto di canal Vena sono praticamente scomparse — sottolineano alcuni commercianti — ed altre sono destinate a chiudere se non ci saranno dei cambiamenti significativi”.
In questa zona vi sono ristoranti, bancarelle della frutta e verdura, negozi di generi alimentari, panifici, bigiotteria, cartolerie, macellerie, pizzerie…
La preoccupazione è stata più volte espressa e una rappresentanza di quanti lavorano tra Riva Vena e Fondamenta Marangoni – Lucio Carisi, Giuliano Scarpa, Roberto Doria, Giorgio Ardizzon, Federico Gallimberti, Paolo Boscolo — si sono già incontrati qualche tempo fa con il vicesindaco Maurizio Salvagno.
“Da parte nostra — aggiungono — rimane la nostra volontà di collaborare con tutti. Non vogliamo solo lamentarci, ma essere anche propositivi. Le occasioni ci potrebbero essere proprio per dare maggiore visibilità a tutta la zona che, tra l’altro, è una delle più pittoresche del centro storico e visitata continuamente da moltissimi turisti. Perché, oltre a proporre in piazza una esposizione dei nuovi modelli di automobili, non si organizza in canal Vena una mostra di barche sia nuove che storiche? Siamo convinti che tutto ciò attirerebbe un bel po’ di persone. Così lo stesso succederebbe se, una volta completata — si spera nei tempi più rapidi possibili – la paratia del piccolo Mose, si attrezzassero lungo il canale degli ormeggi liberi per le barche di passaggio, una specie di parcheggio di ‘cortesia’ temporaneo. Sappiamo che è già stato presentato all’amministrazione comunale un progetto in tal senso per la riqualificazione della zona nord della città. Noi siamo convinti che tutto questo andrebbe a beneficio dell’intera città…”.
E tra le iniziative che saranno proposte dai negozi di Fondamenta Marangoni e Riva Vena segnaliamo ”Adottiamo la Fondamenta”, che prevede la cura e l’abbellimento dello spazio prospiciente le varie attività con piante, sculture, panchine e altri decori.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette