Home Veneziano Miranese Nord Bilancio, sindaco contestato

Bilancio, sindaco contestato

Il Consiglio comunale di Scorzè dà il via libera al bilancio di previsione del 2012 e alle aliquote dell’Imposta municipale unica (Imu) e Irpef, non senza polemiche da parte della minoranza. E polemiche ci sono state anche sulla scuola pubblica, con Davide Zuin (Misto) che accusa il governo locale di tagliare i finanziamenti. Ma andiamo con ordine. Per quanto riguarda l’Imu sulla prima casa, l’aliquota sarà dello 0,4 per cento, per i fabbricati agricoli lo 0,2 per cento e per tutti gli altri lo 0,76 per cento.
Per l’addizionale Irpef, sarà esente chi percepisce un reddito fino a 10 mila euro invece di avere lo 0,3 per cento come accadeva finora, mentre fino ai 55 mila euro, l’aliquota passa dallo 0,3 per cento allo 0,6. Sopra i 55 mila euro, si passerà dallo 0,3 per cento allo 0,7. L’opposizione aveva presentato degli emendamenti, con l’esenzione da alzare fino a 15 mila euro e la proposta di ridurre l’aliquota per i contribuenti tra 15.001 e 28 mila euro. Ma sono stati bocciati. “La maggioranza e il sindaco — polemizza il capogruppo del Pd Gianna Manente — non ci hanno ascoltati, dimostrandosi insensibili e respingendo tutte le nostre proposte. Così l’addizionale Irpef sarà raddoppiata e la media di tasse da pagare per contribuente, sarà di quasi 450 euro contro i 413 euro pagati sinora”. Per il sindaco Giovanni Battista Mestriner altro non si poteva fare. “Ci dicano cosa possiamo tagliare — replica — perché abbiamo una riduzione di trasferimenti per 300 mila euro. La minoranza ha presentato degli emendamenti dove non si prevede di lasciare l’aliquota Irpef allo 0,3 per cento. Si mettono le mani in tasca alla gente perché il governo ci trasferisce meno soldi, inutile girarci attorno”. E polemiche arrivano anche sul fronte scuola. “La giunta — attacca Zuin — continua a tagliare i finanziamenti alla pubblica istruzione. Il disequilibrio tra quello alle paritarie è di circa 130 mila euro, mentre agli istituti comprensivi vanno 29 mila euro. E’ una proporzione inaccettabile”. Ma l’assessore Marcon replica duro. “Zuin — dichiara — dimentica che queste ricevono anche altri finanziamenti. Siamo noi che mettiamo il denaro per i giochi studenteschi, per la mediazione linguistica, per i corsi per gli extracomunitari. Poi il trasporto scolastico, e il teatro, che per qualsiasi evento, spettacolo o premiazione, è sempre gratuito”.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette