Home Rodigino Il centro di prima accoglienza per immigrati torna a san Michele

Il centro di prima accoglienza per immigrati torna a san Michele

A suo tempo il Centrodestra cittadino aveva promosso una raccolta firme per bloccare l’insediamento del centro di prima accoglienza per immigrati e per donne vittime di abusi nel complesso del San Michele. Anche subito dopo il suo insediamento a palazzo Nodari l’assessore Aniello Piscopo si diceva contrario a tale eventualità ritenendo più opportuno un cambio di destinazione all’immobile per trasformarlo nella casa dello studente. Oggi non è più così, l’assessore è tornato sui suoi passi per scampare al pericolo di perdere i quasi 300 mila euro che il ministero degli Interni aveva concesso all’amministrazione Merchiori per il progetto Migrantes. Il nuovo progetto comunque presenta qualche differenza rispetto all’originale a cominciare dalla collocazione: non sarà proprio il San Michele ma le sue adiacenze. Infatti, il centro di prima accoglienza troverà posto al primo e secondo piano della palazzina antistante la chiesa, mentre al piano terra dovrebbero trovare posto degli uffici.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette