Home Veneziano Miranese Nord La giunta taglia i propri compensi

La giunta taglia i propri compensi

Un risparmio da 13.657,75 euro all’anno. La giunta di Martellago, composta da sindaco e sette assessori, ha deciso di tagliarsi lo stipendio lordo a partire dal primo giugno: quanto avanzato, andrà a finire al sociale. Da Martellago, dunque, arriva un segnale dalla politica in un momento di difficoltà per l’economia globale. A questo punto, la somma avanzata andrà a finanziare i servizi alla persona. Che ci potesse essere una sforbiciata, lo si era capito già dal Consiglio comunale di metà maggio, quando all’ordine del giorno c’era il bilancio di previsione 2012. In quell’occasione, l’assessore al Bilancio Pierangelo Molena aveva detto che scuola e sociale non devono essere toccati e dovranno continuare a essere garantiti. E il governo locale ha deciso di dare il via libera all’unanimità. Così lo stesso Brunello, che sinora percepisce 2788,87 euro al mese lordi, si è ridotto l’indennità del 5 per cento, arrivando a 2649,43 euro. Poi al netto, il compenso arriva a neanche 1650 euro. Per il suo vice, Serenella Vian (Ambiente e Lavori pubblici), la riduzione è del 15 per cento, che portano lo stipendio da 1533,87 a 1303,79 euro. Ci sono, poi i quattro assessori che non sono in aspettativa, hanno mantenuto la loro occupazione e percepiscono la metà dell’indennità prevista (1254,99 euro). Si tratta di Molena, Valerio Favaron (Sociale), Marco Garbin (Giovani, Associazioni e Sport) e Gianni Vian (Attività produttive e Pubblica istruzione), che al mese prendono 627,49 euro. Ebbene, il primo si è decurtato lo stipendio di 200 euro, arrivando a quota 427,49, più un altro 10 per cento che lo fa scendere a 384,54 euro mentre gli altri tre l’hanno tagliato del 10 per cento. A questo punto, Favaron, Garbin e Vian riceveranno 564,74 euro. Ci sono, poi, i due pensionati, Alfonso Gerardi (Protezione civile e Sicurezza) e Cosimo Moretti (Cultura e Biblioteca). Per loro, la paga attuale di 1254,99 scenderà del 15 per cento fino a 1066,74 euro. La riduzione mensile per gli otto componenti del governo locale sarà di oltre 1138 euro, che moltiplicata per i dodici mesi, sarà complessivamente di 13657,75 euro. “In un momento di difficoltà — osserva il sindaco Giovanni Brunello — tutti devono fare sacrifici, e noi dobbiamo dare il buon esempio. Anche se le cifre sono minime rispetto al altri. Qui non ci sono auto blu o telefonini comunali”.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette