Home Veneziano Miranese Nord Lavori pubblici, tutti i cantieri fino al 2013

Lavori pubblici, tutti i cantieri fino al 2013

La difficile situazione economica dei comuni è cosa nota a tutti, ma è interessante capire dove si troveranno le risorse per eseguire i lavori necessari alla manutenzione delle aree pubbliche. L’assessore ai Lavori Pubblici di Salzano, Lino Manente, dice che il momento non è tra i migliori e che le opere principali, per i prossimi anni, consisteranno nella manutenzione del territorio perché con le risorse a disposizione è già difficile fare la normale conservazione. Il primo stralcio di lavori di sistemazione: manto stradale, aree verdi e scuole è stato terminato; per cominciare il secondo si devono trovare le risorse. Al momento, è stata approvata la nuova amministrazione comunale ed è stato presentato il bilancio, ma non si conoscono ancora le cifre che arriveranno nelle casse del comune e si prevede di cominciare i nuovi lavori all’inizio del 2013. La lista di priorità è già stata fatta, tra questi si devono fare dei nuovi loculi per i cimiteri di Salzano e Robegano (lavoro che si lega al bando pubblico che chiuderà a breve). Le cellette mortuarie da realizzare sono 48 per Robegano e altrettante per Salzano. Un finanziamento svincolato dal patto di stabilità arriverà dal Ministero delle Infrastrutture, che dopo il terribile fatto di cronaca della morte del ragazzo di Torino nella scuola, si è messo a disposizione dei comuni per periziare le strutture. Salzano aveva fatto richiesta e, dopo il sopraluogo dei tecnici, ha avuto l’assegnazione di 200 mila euro. L’assessore dice che appena arriveranno i finanziamenti, saranno impiegati per fare migliorie e mettere in sicurezza alcuni edifici scolastici. Per quanto riguarda il complesso settecentesco villa Romanin Jacur, l’amministrazione lancia un appello di project financing per terminare la filanda. Questo progetto in cassetto permetterebbe, attraverso un’operazione di collaborazione pubblico-privato, di rimettere a norma la struttura, oltre che a mettere in uso tutti i locali, e impiegarli per attività culturali o di altro genere. L’amministrazione affiderebbe la gestione della struttura al privato, salvo qualche occasione di utilizzo della sala principale da parte del comune. Per quanto riguarda il palazzetto dello sport, al momento al grezzo, si pensa di fare a breve il fondo del campo e inserire i servizi sanitari per consegnarlo alle associazioni almeno con i servizi basilari. “La crisi c’è, ma bisogna andare avanti — dice l’assessore Lino Manente — ci tenevo a complimentarmi con i commercianti di Salzano per l’organizzazione delle notti bianche. Sono stati molti bravi e hanno collaborato bene anche con gli esercenti fuori dal centro, che si sono collegati con un caratteristico trenino. Da quest’anno oltre che di lavori pubblici mi occupo della promozione del territorio e con l’iniziativa delle notti bianche abbiamo avuto un buon risultato parchè hanno aderito oltre 30 attività commerciali e l’affluenza di pubblico è stata ottima”.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette