Home Padovano Bassa Padovana Trasporto locale in bilico

Trasporto locale in bilico

Priorità alla salvaguardia del trasporto locale. A sottolineare bene la questione è direttamente il sindaco Loredana Borghesan, allarmata dalle ipotesi di smantellamento e riduzione dei servizi locali di trasporto ferroviario. Nel 2013, ossia tra meno di sei mesi, le regioni italiane potrebbero restare senza treni locali per mancanza di fondi. A lanciare l’allarme è stato il numero uno delle Ferrovie Italiane, Mauro Moretti, il quale ha dichiarato senza mezze parole che nel 2013 se non ci saranno soldi non si potrà far funzionare il servizio regionale. “Speriamo che quanto affermato dal dirigente delle Ferrovie Moretti sia stata una provocazione, per spronare il governo a trovare nuove risorse per il trasporto locale — commenta preoccupata il sindaco Borghesan – La città che ho l’onore di amministrare ha avuto sempre un rapporto particolare con la ferrovia e la linea ferroviaria che attraversa il territorio comunale, la Monselice-Montagnana-Mantova, in quanto arteria di collegamento con altre terre vicine. Linea frequentatissima da pendolari e studenti. Più che di un suo ridimensionamento o peggio ancora taglio — continua il primo cittadino la linea ferroviaria che attraversa tutta la Bassa Padovana ha bisogno di trovare risposte ai tanti problemi che hanno i pendolari, soprattutto in un momento in cui la benzina costa quasi 2 euro al litro”. Da qui la promessa: “Per questo già da ora posso annunciare che per quanto riguarda Montagnana vi sarà da parte della sua amministrazione comunale il massimo impegno affinchè la linea ferroviaria locale venga non penalizzata bensì potenziata, rivalutata e soprattutto salvaguardata”. Chiude la Borghesan: “Il Governo deve dare delle riposte: non si può pensare che il trasporto pubblico locale sia residuale rispetto ai problemi del nostro paese. E’ un servizio per i cittadini che pagano le tasse, ed è un biglietto da visita per i turisti, come ha sottolineato anche il nostro governatore Luca Zaia”.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette