Home Veneziano Chioggia Inaugurata la nuova Fisioterapia

Inaugurata la nuova Fisioterapia

E’ stata inaugurata la nuova Unità Operativa di Medicina Fisica e Riabilitazione (Fisioterapia) all’ospedale di Chioggia. Il taglio del nastro il 13 luglio scorso alla presenza del sindaco di Chioggia Giuseppe Casson, dell’assessore regionale alla Sanità Luca Coletto e dei consiglieri regionali Lucio Tiozzo e Carlo Alberto Tesserin.
“E’ una giornata importante perché cominciamo a restituire alla città un nuovo ospedale, potenziato nei servizi e riorganizzato negli spazi — ha detto il Direttore generale dell’Ulss 14 di Chioggia Giuseppe Dal Ben — sei mesi fa abbiamo fatto un patto con i cittadini promettendo tempi certi per la ristrutturazione dell’ospedale e la regolare informazione sullo stato di avanzamento dei lavori. Con questa prima inaugurazione possiamo dire di aver mantenuto gli impegni presi”.
“Il reparto di Fisioterapia — ha aggiunto Dal Ben — prima ubicato al pianterreno del nosocomio, da oggi rinasce all’interno di uno spazio più ampio (da 300 è passato a 420 metri quadrati), diviso in locali confortevoli, arricchiti con nuovi arredi e attrezzature per le palestre. Un lavoro non semplice di ristrutturazione edilizia che ha incluso anche l’adeguamento antisismico della struttura”.
“Con questa ristrutturazione — ha aggiunto il Responsabile del servizio Andrea Roncato — possiamo offrire ai pazienti che accederanno all’Unità Operativa spazi maggiormente finalizzati alle diverse tipologie riabilitative, in un ambiente più confortevole e consono alle necessità delle persone”.
Il sesto piano ha cambiato volto grazie alla ridistribuzione degli spazi interni: il nuovo servizio è stato dotato di tre palestre, nove ambulatori, una sala riunione e una sala d’attesa. Migliorato anche l’accesso al locale con la presenza di un operatore appositamente dedicato all’accoglienza, servizio che verrà replicato per ogni reparto.
In precedenza i lavori al complesso ospedaliero hanno interessato l’ala ovest (la parte est aveva già subito interventi di restauro tra il 2005 e il 2007). Ad essere coinvolte circa 120 degenze, la metà del totale. Recentemente è stato trasferito il Servizio di Continuità Assistenziale (Guardia Medica) nella nuova sede, realizzata ex novo, adiacente al Pronto Soccorso mentre la Dirigenza medica è spostata al primo piano, nei locali che un tempo ospitavano il servizio di Diabetologia. Anche qui gli spazi sono stati completamente ristrutturati.
Tutt’ora in corso i lavori al quinto piano del nosocomio dove troverà posto un rinnovato reparto Geriatria che verrà consegnato ai cittadini entro la fine dell’anno. In programma anche l’ampliamento del reparto di Radiologia e del nuovo blocco operatorio. I lavori di sistemazione dell’ospedale riguarderanno anche l’area esterna: saranno realizzati ingressi specifici per accedere in maniera diretta al Pronto Soccorso e al monoblocco, verranno sistemati i parcheggi esistenti e sarà creata una nuova portineria. Il costo totale dell’operazione sarà di 20 milioni di euro. Interventi che, secondo il piano di lavoro, dovranno concludersi entro i prossimi due anni.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette