Home Veneziano Miranese Nord Pat, accordo in provincia

Pat, accordo in provincia

Il vice presidente e assessore all’urbanistica Mario Dalla Tor e il sindaco del Comune di Martellago Giovanni Brunello, in sede di conferenza di servizi, hanno firmato nelle scorse settimane gli elaborati approvati del Pat (Piano di assetto del territorio) di Martellago. Da parte di entrambi gli enti locali si esprime la massima soddisfazione. “La firma sul Pat – spiega Dalla Tor – è un passo in avanti decisivo per questo Comune che, insieme a tanti altri nel territorio provinciale, si sta dotando di uno strumento di pianificazione fondamentale per uno sviluppo in armonia con i principi di tutela e sostenibilità ambientale, salvaguardia e valorizzazione del paesaggio urbano e rurale. Tra gli obiettivi principali, c’è anche quello di favorire interventi per la diffusione della mobilità alternativa. Grazie ad un lavoro svolto in sinergia con gli enti competenti, le esigenze di qualità urbanistica e ambientale sono state valutate come priorità, nel rispetto di chi vive sul territorio. La Provincia di Venezia continua la sua azione, con la messa in opera delle deleghe ricevute dalla Regione, secondo un programma di lavoro efficace e produttivo nel tempo”. Le scelte del Pat di Martellago per Dalla Tor, sono coerenti con le linee guida indicate dal Manifesto delle azioni, promosso dalla Provincia di Venezia e condiviso con le realtà locali, per una strategia di riqualificazione urbanistica che vada di pari passo con la tutela dell’ambiente. In questo caso anche ponendo al centro della progettazione il Parco Laghetti. Gli obiettivi principali delle azioni strategiche del Pat di Martellago sono la costituzione di una rete ecologica come elemento portante della trasformazione territoriale, coerente con il principio della sostenibilità, l’aumento della connettività delle aree rilevanti dal punto di vista ambientale, lo sviluppo residenziale e delle infrastrutture con adeguate opere e superfici a verde. E poi: l’aumento del livello di servizio delle strutture presenti, il miglioramento della fruibilità degli spazi “civili”, la riduzione dell’impatto ambientale del traffico, la messa in sicurezza e qualificazione degli assi urbani, la riqualificazione dei tessuti urbani degradati. Dalla Tor ha ribadito le linee guida della Provincia nell’elaborazione dei Pat durante la presentazione finale del Ptrc (il piano regolatore Regionale a Mira a fine luglio). “L’ obiettivo principale in tutta la Provincia di Venezia – ha detto Dalla Tor – è quello di non sprecare più un metro quadro di terreno agricolo. La cubatura attualmente prevista dai piani vigenti, per la costruzione di nuovi edifici, avrebbe in previsione circa 300 mila nuovi abitanti. A ciò si aggiunge che sono circa 40 mila gli appartamenti invenduti. L’ 80% dei cittadini è già proprietario di una casa. L’attuale situazione economica ci impone una seria riflessione. Quando incontro i sindaci per lavorare al Pat, li invito a trovare dei temi che definiscano e caratterizzino il paesaggio e la sua bellezza; penso ad esempio a Pramaggiore ed al suo territorio plasmato dalla produzione vinicola di pregio. Il paesaggio avrà, in futuro, un ruolo chiave per la crescita economica della nostra regione”.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette