Home Veneziano Cavarzere Tommasi: “Un anno di risultati”

Tommasi: “Un anno di risultati”

“Stiamo lavorando con profitto e i risultati, a distanza di poco più di un anno dal nostro insediamento, si vedono”. Il sindaco Henri Tommasi risponde alle critiche di immobilismo che da tempo gli avversari politici dell’opposizione gli muovono accusandolo di essersi “fossilizzato” sulle questioni finanziarie del Comune e di essere poco propositivo su altri fronti.
“Non siamo rimasti fermi – sostiene – in questi mesi ma al contrario, pur essendoci trovati in una situazione di estrema difficoltà sul piano economico che ci ha impegnato attivamente nell’intento di arrivare ad un risananmento finanziario, ci stiamo muovendo in modo efficace e risolutivo su molte altre questioni, alcune anche decennali, che la scorsa amministrazione aveva lasciato irrisolte”.
L’elenco inizia con l’inaugurazione del nuovo deposito della autocorriere e la vendita delle case degli ex braccianti a Rottanova.
“Una vicenda, quest’ultima, che prende il via nel 1995 e che finora era rimasta senza soluzione – sottolinea il sindaco -. Si tratta di una decina di persone che da possessori avevano la giustificata e comprensibile ambizione di diventare proprietari degli alloggi, nel frattempo diventati Ater. Avevano i requisiti per la stipula del rogito ma l’attesa è durata 17 anni. Intoppi burocratici impedivano di procedere”.
“Più volte – continua – sono stati sollecitati l’amministrazione di Cavarzere e l’Ater stessa, di cui è stato presidente anche l’ex sindaco Pier Luigi Parisotto, affinché si provvedesse a superare l’empasse in cui si erano venuti a trovare i possessori aspiranti proprietari, ma senza esito. Un paio di anni fa, esasperati dalla lunga e infruttuosa attesa, avevano portato persino il caso in televisione, coinvolgendo il conduttore Moreno Morello e la troupe di “Striscia la notizia”. Ma anche questo tentativo si era concluso con un nulla di fatto”.
“Sono contento che la mia amministrazione sia riuscita nell’impresa: – commenta con soddisfazione il sindaco – si è chiuso l’iter burocratico consentendo a decine di possessori di stipulare il rogito notarile e diventare proprietari degli ambìti alloggi”.
Soddisfazione è stata espressa anche dall’assessore alle Politiche abitative del Comune, Heidi Crocco, per l’esito positivo, dopo un lungo e cavilloso lavoro.
Le attività ricreative e di animazione nel centro storico programmate per tutto il periodo estivo rappresentano un altro fiore all’occhiello dell’attività amministrativa.
“Da anni – sostiene Tommasi – non si vedeva un calendario di eventi ed iniziative così corposo per animare e far vivere il centro storico nelle serate estive, da giugno a settembre. Non avevamo grandi risorse economiche, anzi, ma tanta energia e motivazione. Ci siamo mobilitati impegnando l’assessorato allo Sport, alle Attività produttive e al Sociale, abbiamo coinvolto le associazioni del territorio, il volontariato, le attività commerciali, abbiamo coinvolto gli enti e cercato gli sponsor, ottendendo una buona risposta”. Il tutto con l’obiettivo di far rivivere il centro storico e dare visibilità alle attività commerciali.
Non mancano i propositi per il futuro imminente.
“Entro la fine dell’anno – annuncia Tommasi – spero possa partire il Centro unico di cottura e di iniziare entro i primi mesi del prossimo anno i lavori di ampliamento della casa di riposo, una grande sfida aperta”.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette