Home Veneziano Cavarzere Sacchetto: “Rilanceremo il tennis”

Sacchetto: “Rilanceremo il tennis”

Il tennis ripartirà alla grande: parola dell’assessore ai Lavori pubblici Renzo Sacchetto, che ribatte con decisione alle accuse dell’ex sindaco Parisotto, relative ai ritardi sui lavori dell’impianto di via Spalato.
Assessore ci tolga una prima curiosità, di più largo respiro rispetto al tennis: lei ricopre ancora il suo incarico, a fronte della recente sospensione della giunta?
“Certamente! Il sindaco Tommasi non ha tolto nessuna delega; è stata semplicemente sospesa la giunta per alcuni chiarimenti. Nella maggioranza non c’è nessuna crisi, si tratta di semplici aggiustamenti, come ha attraversato anche il sindaco precedente”.
E allora entriamo nel vivo della querelle: perchè non avete voluto realizzare la copertura dei campi da tennis?
“Se dovessimo promettere 60.000 euro ad ogni associazione che conti una ventina di iscritti, capirebbe che non si andrebbe da nessuna parte. Premesso che l’amministrazione ha intenzione di rilanciare il tennis nella nostra città, data la sua lunga storia e tradizione, purtroppo andata in declino da alcuni anni, faccio notare che con la copertura pressostatica, proposta dalla passata amministrazione, non si sarebbero risolte le varie problematicità dell’impianto. Infatti, prima di pensare alla copertura, si sarebbe dovuto riflettere sulle stesse sue fondamenta, incentivandone l’attività sportiva specialmente nella bella stagione”.
Come intendete allora rilanciare questo sport, così amato da molti cittadini?
“Per rilanciare il tennis a 360 gradi stiamo ultimando la realizzazione di quegli interventi necessari alla funzionalità dell’impianto, ridotto in condizioni fatiscenti, a partire dalla precedente copertura in eternit, frutto di una gestione tutt’altro che buona. In primo luogo vi è stata portata l’acqua potabile, che prima mancava del tutto; quindi sono stati sistemati i campi da tennis, così come la rete metallica. L’impianto avrà una reception per l’accoglienza, nell’ottica di farlo diventare un luogo di incontro per tutti, grandi e bambini, e sarà provvisto di spogliatoi e docce. Insomma, abbiamo optato per una soluzione che possa essere alla portata della collettività, più che puntare ad un intervento volto alla gestione per pochi”.
Dunque, per ora, il tennis si potrà praticare solo durante la bella stagione?
“Non ho detto questo: il rilancio partirà dalla prossima primavera-estate, quale momento migliore per praticare questo sport, ma ci impegneremo per trovare una soluzione anche per la copertura. Tenete presente che nelle coperture pressostatiche si sono riscontrate diverse problematiche relative all’umidità, alla muffa, oltre ai costi di acquisto e di manutenzione. Tra le ipotesi, si potrebbe adottare quale soluzione alternativa la copertura del campo di calcetto del Beppino di Rorai, presso il quale un tempo sorgeva un campo da tennis. Altra soluzione, utilizzando i finanziamenti del fotovoltaico, potrebbe essere una tale copertura per uno dei due campi”.
Relativamente alla gestione dell’impianto, cosa ci può anticipare?
“La gestione non è di mia competenza, ma dell’assessore allo Sport, che deciderà il da farsi. D’altra parte, senza entrare nella polemica, credo che la gestione sia comunque criticabile, in quanto non si è rivolta a tutti, adottando una visione personalizzata, basata su pochi iscritti”.
A che punto sono i lavori?
“Siamo ormai in dirittura d’arrivo, si tratta solo di ultimare la rete metallica e il portico piastrellato. Credo che per fine settembre sarà tutto pronto. E per l’inverno del 2013, credo potrà esserci anche una nuova copertura per gli amanti del tennis tutto l’anno”.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette