Home Rodigino Delta Una statua per ricordare Don Sandro Dordi

Una statua per ricordare Don Sandro Dordi

La chiesa gremita di San Pio X di Taglio di Donada ha accolto i numerosi fedeli che sabato 25 agosto hanno voluto rendere omaggio al prete bergamasco Don Sandro Dordi in occasione dell’inaugurazione della statua a lui dedicata nella piazza che già porta il suo nome. Alla cerimonia ha partecipato anche un gruppo di trenta bergamaschi giunti in pullman tra i quali vi erano dei parenti del parroco e alcuni dei sacerdoti della Casa del Paradiso, che dopo l’alluvione del 1951 prestarono soccorso al Polesine, e l’ex vescovo di Bergamo Lino Belotti, confratello di sacerdozio di don Sandro Dordi. La celebrazione si è svolta proprio in occasione dell’anniversario del martirio del parroco avvenuta in Perù, terra in cui il sacerdote si recò come missionario. Qui il 25 agosto 1991 due sicari del movimento Sendero Luminoso lo freddarono con tre colpi di pistola mentre ritornava dalla celebrazione della messa. Il parroco arrivò in Polesine nel 1954 e ancora oggi a Porto Viro c’è chi ricorda con affetto e riconoscenza le sue opere. Durante l’omelia, il Vescovo della Diocesi di Chioggia Adriano Tessarollo ha ricordato Dordi come un pioniere per la fede nel territorio in un periodo difficile come quello post alluvionale. Lette anche alcune testimonianze di chi lo ha affiancato durante la sua attività e la testimonianza del martirio nel racconto di chi si trovava con lui in quel momento. La statua bronzea lui dedicata è stata scoperta dal sindaco Geremia Gennari e dai vescovi Tessarollo e Belotti che l’hanno benedetta. Il monumento immortala il parroco sorridente e con la sua bici, un simbolo che lo contraddistingueva in memoria della sua opera di evangelizzazione tra i fedeli.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette