Home Veneziano Cavarzere “Sinergia e condivisione con questa Giunta”

“Sinergia e condivisione con questa Giunta”

Dopo la decisione di dare due nuovi volti agli assessorati vacanti, nelle nuove deleghe conferite a Paolo Fontolan e Luciana Mischiari, il sindaco Henri Tommasi ritiene doveroso tornare sull’argomento, motivare le sue decisioni e rispondere alle polemiche in corso nel recente periodo. Innanzitutto Tommasi precisa che nel mese di settembre e nella prima quindicina del mese di ottobre non si è verificato alcun rallentamento dell’azione amministrativa, come taluni hanno paventato. A tal proposito, cita la mole di determinazioni dirigenziali assunte dagli uffici per dare attuazione agli atti di programmazione approvati dal consiglio e dalla giunta comunale.
“Siamo di fronte, quindi, a una vera e propria strumentalizzazione – commenta – forse parte della minoranza non sa (o finge di non sapere) che la giunta assume solo atti di straordinaria amministrazione o di indirizzo politico”.
Ricordando a tal proposito che il 27 settembre scorso il Consiglio comunale ha adottato diverse deliberazioni “pur avendo ereditando dalla precedente amministrazione una situazione finanziaria molto complicata, se non addirittura disastrosa”, tra le quali spicca per importanza la verifica degli equilibri di bilancio.
Tommasi ribadisce inoltre che la decisione di revocare i tre assessori è stata assunta dopo avere consultato tutte le forze politiche di maggioranza, essendo l’esito di una attenta riflessione di confronto democratico, al termine del quale il primo cittadino ha ritenuto doveroso assumersi la responsabilità di scegliere tra le diverse opzioni suggerite.
“E’ in esito a questo confronto democratico di rinnovata fiducia programmatica con la maggioranza consiliare – spiega – che ho provveduto a nominare due nuovi assessori appartenenti all’area del centrosinistra. La mia scelta è caduta su Paolo Fontolan, figura in possesso di un curriculum universitario e post universitario che ne mette in rilievo la cultura umanistica e, al contempo, l’esperienza professionale nell’insegnamento e nelle relazioni con il mondo scolastico e dei giovani”.
A Paolo Fontolan sono state conferite le deleghe per attività culturali, turismo, rapporti con Pro Loco e comitati Cittadini, patrimonio culturale, pubblica istruzione e servizi demografici, protezione civile. Assessore comunale è diventata Luciana Mischiari “per l’esperienza nel settore finanziario, commerciale, fiscale e per le capacità di relazione di cui la medesima è in possesso”. Per tali ragioni, ha assunto anche le deleghe per patti territoriali, mense, attività sportive, tempo libero, bilancio, finanze, politiche delle entrate.
“Sono certo — commenta il primo cittadino – che la compagine di giunta rinnovata saprà dare nuovo slancio all’azione di realizzazione degli obiettivi fissati con il programma politico-amministrativo di mandato”.
All’atto del loro insediamento il sindaco ha fatto presente ai nuovi assessori e alla giunta come l’attuazione e lo sviluppo del programma di mandato richiederà un’azione sinergica degli organi politici e della struttura amministrativa, che oggi più che mai, in un contesto nazionale e internazionale di crisi economica, dovrà essere improntata a criteri di massima concretezza ed economicità.
“La pianificazione degli organi politici del nostro Comune non dovrà risolversi in attività di mera propaganda politica – aggiunge Tommasi – ma dovrà essere improntata a criteri di veridicità, comprensibilità, attendibilità, verificabilità, coerenza, congruità e prudenza. L’azione amministrativa dovrà essere, peraltro, ispirata al principio di condivisione delle singole scelte da parte di tutti i componenti della giunta, fatta salva la necessità di garantire il rispetto degli indirizzi politici di maggioranza”.
Infine, i comportamenti dei singoli assessori dovranno essere improntati al rispetto reciproco e nei confronti del sindaco, al fine di garantire dignità dei ruoli e serenità nelle relazioni.
“Solo così – ha concluso Tommasi – garantiremo che il Comune di Cavarzere, assicurata la regolarità dei conti di bilancio, possa, nei limiti delle capacità finanziarie di cui oggi dispone, cooperare per lo sviluppo socio-economico del nostro territorio, nel rispetto del mandato istituzionale che la legge e i cittadini gli hanno conferito”.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette