Home Rodigino Delta Eliminata la rotatoria tra via Garibaldi e Kennedy

Eliminata la rotatoria tra via Garibaldi e Kennedy

Per due anni, numerosi sono stati i pareri spesi sull’utilità o meno della rotatoria sperimentale installata nell’incrocio tra via Garibaldi e viale Kennedy. A favore le opinioni di chi individuava nella rotatoria uno snellimento del traffico, da sempre critico in tale punto. Contrario l’avviso di chi indicava come la rotatoria creasse confusione date le numerose precedenze spesso non rispettate. Oggi, dopo due anni esatti, la rotatoria è stata definitivamente abbandonata e l’Amministrazione Siviero ha proceduto quindi con la rimozione delle strutture sperimentali. Una decisione presa in accordo con la Polizia Locale come sottolinea l’assessore ai lavori pubblici Davide Marangoni: “La rotatoria sperimentale — ha spiegato — era stata realizzata con l’utilizzo di nuovi segnali stradali e di new jersey per indicare il senso della rotatoria, e con una modifica della segnaletica stradale. La rotatoria era stata realizzata soprattutto per ovviare alla pericolosità stessa dell’incrocio, particolarmente affollato soprattutto in determinati orari, tra i quali quello in coincidenza con l’uscita degli alunni dalla vicina scuola elementare. Purtroppo, nel periodo di sperimentazione, si sono verificati diversi incidenti stradali, per la precisione quattro in un anno, senza contare quelli risolti attraverso la semplice constatazione amichevole. Inoltre, il fatto che la scuola elementare limitrofa abbia chiuso, ha evitato il quotidiano problema delle numerose auto in sosta. Infine, è da sottolineare il fatto che lo spazio percorribile dalle vetture attorno alla rotonda era troppo limitato; un eventuale allargamento della carreggiata sarebbe stato possibile ma avrebbe significato l’esproprio di terreno privato”. Le difficoltà di attraversamento dell’incrocio comunque permangono, dato l’elevato traffico quotidiano: “Sono al vaglio diverse proposte per sistemare definitivamente il problema, – ha commentato infine Marangoni — e con lo studio di fattibilità di recente approntato, si pensa di poter concretizzare una soluzione per la primavera del prossimo anno”.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette