Home Veneziano Cavarzere Il Comune ritocca alcune aliquote

Il Comune ritocca alcune aliquote

Il Comune di Cona ha ritoccato le aliquote Imu, passando da 0,94 a 0,96 e da 0,84 a 0,87 rispetto al calcolo preventivo originariamente elaborato.
L’amministrazione ha stabilito di variare alcune aliquote Imu per l’anno 2012, rispetto a quanto originariamente statuito con deliberazione di consiglio comunale del 20 aprile 2012, prevedendo un incremento dallo 0,94 per cento allo 0,96 per cento dell’aliquota delle aree fabbricabili e dallo 0,84 per cento allo 0,87 per cento dell’aliquota dei terreni agricoli e degli altri fabbricati.
Pertanto le aliquote Imu per l’anno 2012 si attestano allo 0,40% per gli immobili adibiti ad abitazione principale e relative pertinenze, allo 0,20% per i fabbricati rurali ad uso strumentale di cui all’articolo 9, comma 3, allo 0,96% per le aree fabbricabili, allo 0,87% per i terreni agricoli così come per altri fabbricati.
Sempre con deliberazione del 26 settembre scorso, si stabilisce che la detrazione per l’abitazione principale sia pari a 200 euro, a cui si aggiungono 50 euro per ogni figlio di età non superiore a 26 anni, purché dimorante abitualmente e residente anagraficamente nell’unità immobiliare adibita ad abitazione principale e nel limite massimo di 400 euro.
Le aliquote Imu sono state ritoccate a fronte di una serie di motivazioni, tenendo presente che lo Stato ha posto alla base di tale ricalcolo (con conseguente riduzione dei trasferimenti per il Comune di Cona) un maggior gettito Imu rispetto al calcolo preventivo originario, che presentava altresì evidenti profili di incertezza, basandosi su un maggior gettito derivante dai fabbricati rurali da accatastare entro novembre 2012, da immobili non dichiarati in catasto, i cosiddetti “immobili fantasma” e dai versamenti relativi ai contribuenti mancanti. Visto che l’articolo 16 comma 6 del D.L. 95/2012 prevede una riduzione del fondo di riequilibrio sperimentale a favore dei comuni per un importo complessivo di 500 milioni di euro, con un ulteriore taglio dei trasferimenti per una somma quantificabile presuntivamente in circa 20.000/25.000 euro, sulla base dei dati indicati sul sito del Ministero dell’Interno, in riferimento alle assegnazioni del fondo sperimentale di riequilibrio, risultava che le attribuzioni provvisorie del fondo del Comune di Cona erano ari a 526.060 euro, e di 293.652 euro a seguito delle rideterminazioni, pari a una differenza negativa di 232.408 euro: da queste ragioni deriva il restyling dell’Imu.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette