Home Veneziano Miranese Sud Mariutto, si è dimesso il presidente Farinati

Mariutto, si è dimesso il presidente Farinati

Si dimette all’improvviso il presidente dell’ente Luigi Mariutto, il sindaco nomina Vincenzo Rossi suo sostituto. Capitolo lampo della lunga saga che vede protagonista il Consiglio di amministrazione della nota casa di riposo miranese, da sempre al centro di appetiti politici trasversali: il 5 ottobre sono arrivate come un fulmine a ciel sereno le dimissioni di Roberto Farinati, presidente del Cda dell’istituto. In una lettera indirizzata al sindaco Maria Rosa Pavanello Farinati ha addotto motivi personali all’origine della sua decisione, a meno di un anno di distanza dalla sua elezione. Una nomina, la sua, avvenuta tra le polemiche, col nuovo Cda individuato dall’allora commissario prefettizio Vittorio Capocelli che scatenò malumori a non finire, giudicato troppo “politico” e sbilanciato a destra dagli esponenti politici protagonisti di quel mandato. Niente di politico però stavolta, e nessun problema gestionale alla base della scelta di Farinati di lasciare l’ente, un’uscita di scena avvenuta tra l’altro senza troppo clamore. Le sue dimissioni tuttavia hanno subito riacceso i riflettori sulla corsa alle poltrone del Cda dell’istituto. Ad esprimersi dalle fila dell’opposizione anche il Pdl, col capogruppo Lucio Dalla Costa, che ancora una volta ha preso le distanze dalle nomine del 2011 dichiarando: “Al sindaco chiediamo di restituire competenza al Mariutto individuando un tecnico che possa mettere a disposizione le proprie capacità in ambito sociosanitario”. E così è stato, tanto che Dalla Costa ha salutato subito con soddisfazione le decisioni del sindaco. Pochi giorni dopo le dimissioni di Farinati infatti, ecco la surroga: Maria Rosa Pavanello ha nominato come nuovo membro del Cda Vincenzo Rossi, figura non nuova alle vicende del Mariutto. Tra i numerosi titoli di servizio e incarichi svolti infatti, Rossi è stato dal 1980 al 1995 responsabile dell’ufficio Formazione presso l’Ulss di Vicenza e direttore amministrativo dall’Ulss 13 di Mirano dal 1995 al 2003, ma soprattutto ha ricoperto l’incarico di direttore proprio al Mariutto, dal 2003 al 2008. “La scelta è stata quella di nominare un tecnico che ha una lunga esperienza amministrativa e che già conosce bene l’ente”, ha subito dichiarato il sindaco, “La sua nomina è stata effettuata sulla base delle esperienze maturate e delle competenze necessarie allo svolgimento delle funzioni stabilite dallo statuto dell’istituto. Abbiamo inoltre assicurato in breve tempo la continuità gestionale dell’ente assistenziale”. Rossi resterà in carica fino alla scadenza del mandato del Consiglio di amministrazione, fissata per il 2015. A decidere chi sarà il nuovo presidente dell’ente sarà il Cda stesso, alla prima riunione utile. Oltre a Rossi, ne fanno parte i membri eletti lo scorso anno da Capocelli e cioè Alberto Celin, Alessandro Fassini, Marino Vescovo e il parroco pro-tempore di Mirano, monsignor Lino Regazzo. Rossi viene già da molti indicati come papabile presidente del nuovo Cda.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette