Home Veneziano Chioggia Nasce il Comitato pro Renzi

Nasce il Comitato pro Renzi

Cresce il fermento intorno alle primarie del centro-sinistra e anche nella zona sud della provincia di Venezia nasce il comitato pro Renzi Chioggia-Cavarzere. I fondatori del Comitato sono tutti giovani under 35, iscritti e non al Partito Democratico. Tra questi vi sono Marco Tiozzo, dottorando di ricerca, Laura Bonaldo, studentessa, Umberto Zanellato, del Partito Democratico di Cavarzere e Luca Alfiero, membro della segreteria comunale del PD di Chioggia.
Il comitato mette in rete una vasta area della Provincia di Venezia e si ripromette di creare un network di idee per promuovere un nuovo modo di far politica, che trova le sue basi su internet e sui nuovi mezzi di comunicazione. Tra i principi del gruppo ci sono i tre concetti fondamentali già espressi da Renzi all’avvio della sua campagna per le primarie: futuro, Europa e meritocrazia.
“Una realtà che come la nostra vive un profondo senso di isolamento, anche fisico, dal resto del territorio veneto, ha bisogno di uno sguardo e una visione d’insieme della politica, proiettata in Europa, con modelli di selezione efficienti della classe dirigente — scrivono i fondatori del gruppo – Meritocrazia e proiezione verso il futuro sono gli elementi fondamentali da cui noi vogliamo partire. Questa classe dirigente ha già fallito. Più volte. Noi pensiamo che chi ha fatto politica per 20-30 anni possa anche fare un passo indietro, sedersi in panchina e da allenatore, “allenare” le nuove “leve” della politica. Siamo altresì consci che lo spazio politico va conquistato con il merito e la preparazione. Sosteniamo Renzi perché promuove una visione del Paese che ha coraggio di accettare le molteplici sfide della politica europea, proponendo anche un rinnovamento istituzionale”.
Il Comitato Adesso! Per Matteo Renzi sta ora promuovendo una proposta di iniziativa popolare: la creazione di una Anagrafe Pubblica degli Eletti in cui siano rese pubbliche e consultabili sul sito www.chioggia.org tutte le informazioni relative all’attività, alla condizione patrimoniale del Sindaco, dei componenti della Giunta, di ciascun eletto al Consiglio Comunale e dei nominati dal Consiglio Comunale o dalla Giunta ovvero dal Sindaco, in società partecipate, in enti pubblici e privati, ovvero di tutti coloro la cui nomina sia comunque attribuita al Comune di Chioggia, compatibilmente con il rispetto delle vigenti disposizioni legislative e regolamentari.
Per il comitato occorre garantire ai cittadini la possibilità di poter accedere con facilità all’attività svolta dai vari enti e ai dati che permettono di valutarne la qualità, rendendo consultabili atti e informazioni. Si vuole dare al cittadino la possibilità di conoscere l’operato di ogni singolo consigliere e assessore comunale, comprese le presenze e assenze in Consiglio Comunale, per capire in che modo lavorano e se effettivamente lavorano.
Del resto già il sindaco Giuseppe Casson aveva proposto, tra i punti della campagna elettorale, il “Patto con la città” che recitava: “Al fine di esercitare il potere di indirizzo e di controllo del Consiglio Comunale si rende opportuno e necessario agevolare il diritto di accesso e di informazione dei consiglieri e dei cittadini sugli atti amministrativi come presupposto indispensabile alla garanzia di trasparenza e di buona amministrazione. Per questo l’Amministrazione Comunale si impegna a far approvare dal Consiglio Comunale di Chioggia l’ “Anagrafe Pubblica degli Eletti e dei Nominati”.
Si stanno ora raccogliendo le firme necessarie perché la proposta venga discussa nel Consiglio Comunale di Chioggia.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette