Home Veneziano Chioggia Nuova sede Iat per valorizzare la promozione di Chioggia

Nuova sede Iat per valorizzare la promozione di Chioggia

Sabato 27 ottobre 2012, a Palazzo Ravagnan, a Chioggia, gli assessori provinciali Giorgia Andreuzza (Turismo) e Lucio Gianni (Attività produttive), il sindaco di Chioggia Giuseppe Casson e il direttore generale dell’Azienda di Promozione Turistica della Provincia di Venezia, Tullio Galfrè, hanno inaugurato la nuova sede dell’ufficio Informazione e Accoglienza Turistica (Iat).
Il palazzo, con splendido affaccio sul canal Vena, poco distante dal museo civico e dall’area transitabile per gli autobus turistici, è di proprietà del Comune, che ha stipulato una convenzione con l’Azienda promozione turismo per alcuni locali che prima venivano gestiti dal Magistrato alle Acque.
“E’ importante riuscire a fare rete tra istituzioni — ha dichiarato il sindaco — soprattutto in quest’epoca di restrizioni e tagli. Quello di oggi è un grande risultato”.
Al sindaco ha fatto eco Gianni: “Si parlava di questo ufficio ancora quando ero assessore al Turismo della città. Ora siamo riusciti a raggiungere il risultato lavorando in sinergia, senza guardare al colore politico dei diversi attori”.
“Le risorse dell’Apt sono state quasi dimezzate in due anni — ha precisato Andreuzza — abbiamo dovuto ripensare la logica dei nostri uffici e sacrificare quelli meno efficienti, valorizzando alcuni principi per noi fondamentali, come le città d’arte”.
L’Apt si dovrà occupare dell’allestimento, sosterrà i costi di gestione e garantirà il servizio statistico e di informazione ai turisti. Sarà così possibile offrire accoglienza e informazione di qualità, necessarie in una città di alto valore artistico e storico, come Chioggia. La nuova sede colma un vuoto di oltre quarant’anni ed è destinata a dare risposte non ai soli visitatori, ma anche agli operatori del settore turistico della città. In questo modo si può puntare non solo sul turismo balneare, ma anche su quello storico-artistico o enogastronomico, che permettono di allungare la stagione turistica.
“Devo ringraziare soprattutto i dipendenti, che hanno reso possibile un trasferimento veloce ed efficiente” ha precisato Lucio Carisi, presidente dell’Apt di Chioggia, che tanto si è speso per l’apertura della nuova sede.
L’ufficio, uno dei sedici della Provincia, conta cinque dipendenti, adeguatamente formati per fornire informazioni in lingua straniera (fino a tre lingue), selezionati sulla base di conoscenze relative a tutto il territorio regionale, non solo della provincia di Venezia, che pure è la prima in Italia per numero di accesso di utenti nelle Apt. Infatti anche l’ufficio Iat di Chioggia è inserito nel programma Regio.Iat, la rete regionale degli uffici provinciali di Informazione e accoglienza turistica. L’ufficio è aperto sette giorni su sette, anche nelle festività. Anche la sede di Sottomarina continuerà a restare aperta con carattere di stagionalità da Pasqua a ottobre.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette