Home Rodigino Adria Tensioni nella Giunta

Tensioni nella Giunta

Alla seduta consiliare del 16 ottobre scorso una nuova frattura è andata a compromettere ancor di più i già tesi rapporti tra amministrazione e minoranza consiliare. Non solo, le dinamiche narrate tra le pagine dei quotidiani locali sembrano mostrare anche una rottura all’interno del gruppo di maggioranza che mai come ora sembrava essere stato così diviso in un’occasione pubblica. Motivo scatenante è stata l’adesione del Comune di Adria al piano paesaggistico d’ambito dell’arco costiero adriatico dal Po al Piave, cui portavoce in seduta è stato l’assessore Lorenzo Maltarello. In sostanza il punto all’ordine del giorno trattava l’adesione o meno del Comune al Piano regionale che suddivide il territorio in ambiti ben precisi che si distinguono per caratteristiche morfologiche, idrogeologiche e storiche. Ad Adria, in nome dell’antica storia che ancor oggi contraddistingue la città etrusca, è stata data l’opportunità di diventare comune capofila per l’intera area. Per la città, tuttavia, non si trattava di un semplice riconoscimento dovuto al suo importante passato ma più che altro ad uno strumento importante per il suo futuro. Infatti, l’esito favorevole della votazione ha permesso di gestire a livello locale le autorizzazioni o la necessità di fa rispettare ivincoli ambientali ai quali sono soggette le aree di pregio paesaggistico finora gestite dalla Soprintendenza di Verona.
Al momento del voto, invece, Stefania Tescaroli, portavoce del Nuovo Polo per Adria, ha chiesto il rinvio per poter consultare meglio la documentazione che era stata recapitata solo pochi giorni prima a consiglieri e capigruppo. Un rinvio peraltro accettato dall’assessore Maltarello che ha anche precisato come non vi fosse urgenza. Alcuni consiglieri della maggioranza hanno però richiesto e ottenuto la messa ai voti provocando la protesta della minoranza che si è vista “privata di tutela” e pronta a rivolgersi al prefetto di Rovigo.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette