Home Padovano Bassa Padovana Tumori “inceneriti”

Tumori “inceneriti”

Niente più tagli, niente più lunghe degenze. Ha del pionieristico quanto realizzato in Usl 17: ad Este i piccoli tumori del rene si curano ormai senza intervento chirurgico. L’azienda sanitaria ha infatti confermato la propria leadership italiana nell’uso della tecnica del trattamento dei tumori mediante termoablazione con radiofrequenza o microonde. La metodologia della termoablazione permette la rimozione non invasiva dei tumori renali di piccole dimensioni: le cellule tumorali non vengono asportate ma distrutte grazie al calore, con l’introduzione di una sonda “riscaldata”.
Con una settantina di operazioni riuscite, l’Usl 17 vanta la casistica più importante del territorio nazionale, tanto che uno studio degli specialisti dell’ospedale di Este è stato accettato e presentato al congresso mondiale di oncologia interventistica (WCIO) tenutosi a Chicago nello scorso mese di giugno, dove peraltro erano stato accettati solo otto progetti italiani.
Grazie alla termoablazione il paziente in tre giorni viene ricoverato, operato e dimesso. Paradossalmente l’intervento potrebbe avvenire anche in una sola giornata di ricovero. Questa metodologia è frutto della stretta collaborazione tra l’Uoc di Epatologia Diagnostica e Interventistica diretta dal dottor Mauro Mazzucco, quella di Urologia guidata dal dottor Antonino Calabrò e infine la Radiologia diretta dal dottor Bortolo Perin.
Le operazioni tramite termoablazione hanno fatto registrare a Este il 98,5% di successi, riducendo a zero il rischio di morte. Spiega il dottor Mazzucco: “Con questa alta percentuale di successi e con un follow-up medio di più di 20 mesi, possiamo con orgoglio dire che in casi selezionati, per i noduli sotto i 4 centimetri, la termoablazione è una valida alternativa alla chirurgia, rispetto alla quale garantisce gli stessi risultati con minori complicanze e un tempo di degenza più breve”.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette